Ferrovie dello Stato e ANAS: in arrivo 210.000 nuovi posti di lavoro in Italia.

Link Sponsorizzati:

addetti anas

Nei prossimi 10 anni potrebbero essere 210.000 i posti di lavoro che si renderanno disponibili in Ferrovie dello Stato secondo quando descritto nel nuovo piano industriale illustrato dai vertici della società.
Si tratta di un programma decennale che include un accordo con Anas e prevede circa 21.000 assunzioni ogni anno per un periodo di 10 anni, assunzioni che non saranno solo direttamente operate dall’azienda, ma che saranno generate anche grazie all’indotto delle aziende collaboratrici.

La notizia è stata confermata dallo stesso Gruppo Ferrovie dello Stato in un lungo comunicato stampa in cui viene descritto il progetto: l’obiettivo è di migliorare i collegamenti in tutto il nostro paese e per fare ciò saranno investiti 94 miliardi di euro.
Saranno quindi migliorati tutti i collegamenti ferroviari, soprattutto quelli regionali per i pendolari, con l’acquisto di 500 nuovi treni che saranno schierati nei prossimi anni. Oltre ai treni, anche Busitalia gioverà degli investimenti, con oltre 3000 nuovi autobus che saranno impiegati sulle strade ed autostrade italiane.

Dei 94 miliardi sopracitati, 15,5 saranno impiegati per Anas, che si occuperà di migliorare la qualità delle autostrade, con una serie di nuovi collegamenti che saranno sviluppati nei prossimi anni.
Al momento non sono ancora disponibili i dettagli delle figure lavorative che saranno ricercate nei prossimi anni, in quanto il progetto è ancora ad uno stato iniziale, tuttavia è facile immaginare che per la maggior parte saranno ricercati operai e profili tecnici da impiegare prima possibile.
In ogni caso è possibile visitare il sito ufficiale di Ferrovie dello Stato presso la pagina delle carriere e selezioni, oppure la pagina recruiting di Anas, per tenere d’occhio tutti gli annunci di lavoro riguardanti i due grandi Gruppi.
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.