INPS, Vacanze estive gratuite: ecco a chi spettano e come ottenerle.

Link Sponsorizzati:

sede inps ufficiale

Anche quest’anno l’INPS offre la possibilità di godere di un bellissimo soggiorno estivo, in Italia o all’estero, di vacanza o di studio servendosi del bando Estate Inpsieme 2017.
La possibilità offerta dall’INPS è diretta a determinate tipologie di persone e tra queste risultano essere presenti:

  • Figli, orfani ed equiparati dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali
  • Figli, orfani ed equiparati dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • Figli, orfani ed equiparati dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici
  • Figli, orfani ed equiparati degli iscritti alla GEstione Fondo IPOST
  • Figli, orfani ed equiparati degli assistiti IPA (Istituto di Previdenza e Assistenza per i dipendenti di Roma Capitale).

Ai giovani disabili, specifica l’Inps, “è presente la la possibilità di servirsi di  assistenza continua di personale qualificato, con costi a carico dell’Istituto”.
I posti disponibili sono circa 11.900 per le vacanze in Italia e a 22.450 per le vacanze fuori dal nostro Paese.
È stato reso disponibile un contributo differente a seconda della destinazione:

  • Per i soggiorni all’interno dell’Italia il contributo economico sarà di 800 euro per un soggiorno della durata di 8 giorni e sette notti; sarà invece di 1.400 euro per i soggiorni di durata pari a 15 giorni e 14 notti. 
  • Per quanto concerne invece le vacanze-studio all’estero, i contributi ammonteranno a 2.400 euro per i soggiorni di durata pari a 15 giorni e 14 notti; mentre si sale a 4mila euro per i soggiorni di 4 settimane. 

Per inoltrare la domanda e partecipare al Bando Estate Inpsieme 2017 c’è tempo fino alle ore 12 del 16 marzo, mentre la graduatoria finale sarà resa disponibile l’11 aprile.
Ovviamente, la richiesta deve essere effettuata solo tramite il sito ufficiale dell’INPS.

È possibile seguire online l’iter della richiesta nella procedura web Estate Inpsieme – Domanda. È fondamentale che il richiedente, nel momento in cui presenta la domanda, “abbia presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE ordinaria o ISEE minorenni con genitori non coniugati tra loro e non conviventi, qualora ne ricorrano le condizioni ai sensi delle vigenti disposizioni“. “L’attestazione ISEE riferita al nucleo familiare in cui compare il beneficiario – spiega l’Istituto – è obbligatoria per determinare la posizione in graduatoria” per l’assegnazione delle borse di studio.
Infine vi ricordiamo che per presentare la domanda bisogna possedere il codice Pin Inps. Chi ancora non ce l’ha può ottenerlo direttamente online o contattare il numero verde gratuito 803 164 oppure recarsi a uno sportello Inps.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.