Novità 2014: ritenuta del 20% sui bonifici bancari provenienti dall’estero!

Link Sponsorizzati:

ritenuta bonifici

Novità in corso sui bonifici bancari provenienti da uno stato estero: dal mese di febbraio infatti le banche italiane hanno l’obbligo alla ritenuta del 20% su tutti i bonifici provenienti dall’estero.
Le ritenute del 20% saranno scalate automaticamente, ogni volta che riceveremo il bonifico estero. Non solo, il contribuente dovrà inoltre dimostrare che le somme ricevute dai bonifici in questione, non hanno natura di compenso reddituale!
Tutto ciò perchè lo Stato Italiano considera ogni bonifico, proveniente dall’estero e diretto ad una persona fisica italiana, come una componente reddituale imponibile!

L’erario riceverà i primi versamenti bancari dal 16 luglio: Sarà un vero e proprio conguaglio di tutte le ritenute maturate dal primo febbraio al 30 giugno.

Superata questa prima fase (16 luglio), si verserà automaticamente la trattenuta del 20% ogni 16 del mese.
Nota bene: Non si verserà nel mese corrente, ma in quello successivo all’effettiva percezione della somma.

In sintesi, a tutti i contribuenti bancari che dal mese di febbraio in poi, riceveranno un bonifico proveniente dall’estero, sarà eseguita la ritenuta del 20% all’erario, come titolo di acconto che, a sua volta, sarà scomputato in sede di dichiarazione dei redditi annuali.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.