Ruba carne in un supermercato per sfamare il figlio: disoccupato viene condannato!

Link Sponsorizzati:

rubare carne al supermercato

La situazione, all’interno del nostro Paese, sta diventando sempre più insostenibile e a farne le spese sono soprattutto gli operai e tutti quei cittadini italiani che non riescono a percepire più di 1000 euro al mese..

E’ proprio questo il caso di un ragazzo di 34 anni che, dal 2010, risulta essere disoccupato: per poter sfamare il proprio figlio, Filippo P. decide di rubare un pezzo di formaggio, una fetta d’arrosto e una bottiglia d’olio presso un supermercato di Roma.

Il giovane una settimana fa era stato beccato in flagrante mentre cercava di nascondere all’interno dei propri vestiti del latte, del pane e una confezione di prosciutto; purtroppo i gestori dei supermercati hanno deciso di sporgere denuncia e il giovane è stato prima arrestato e poi processato per direttissima.
Avendo patteggiato, il giudice ha decretato che dovrà scontare una pena pari a 6 mesi di carcere.

Quotidianamente arrivano nella nostra casella email, situazioni di questo genere per cui chiediamo vivamente che le istituzioni intervengano al più presto possibile; un rimedio immediato sarebbe quello di creare un sussidio per tutte quelle famiglie che hanno dei figli e che hanno difficoltà ad arrivare a fine mese.
Purtroppo la social card, che è stata resa disponibile solo in alcune città d’Italia, non basta per far fronte a tutte le spese tra cui affitto, bollette, e alimentari.



Commenti

comments

One Response to Ruba carne in un supermercato per sfamare il figlio: disoccupato viene condannato!

  1. luciano ha detto:

    chi ruba molto e un signore da riverire con tanto di cappello, chi ruba poco o per necessitae un pezzente senza dignita e bandito come un lebbroso. questa e legge italiana e questo e solo un piccolo esenpio,almeno abbiamo unprimato in fasi di leggi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *