Aumentano i giovani italiani che scappano all’estero: nel 2013 + 70%.

Link Sponsorizzati:

giovani estero

Complice la grave situazione economica in cui versa il nostro Paese, i giovani italiani sono oggi, purtroppo costretti a  fare le valigie ed andare in altri Paesi in cerca di fortuna. Secondo una ricerca effettuata dall’ Aire, Anagrafe Italiani Residenti all’Estero, il Paese più gettonato è il Regno Unito. Questi dati sono stati resi noti in una trasmissione di Radio 24 ” Giovani Talenti”.

Questi dati dicono che: nello scorso anno, il numero complessivo di persone nella fascia di età compresa tra i 20 e i 40 anni emigrate in Gran Bretagna è salito del 71%. Risultata la prevalenza della fascia dei 20-30 anni, circa 4.531 espatriati, su quella dei 30-40 anni con circa 4.136 espatriati.
Negli ultimi due anni si è verificato un incremento delle persone trasferitesi all’estero, portando l’incremento al 55%, in sostanza nel 2011 il numero di espatriati ammontava a 61 mila,contro i quasi 100 mila di oggi.

Il Ministero degli interni, ha reso noto che dalle registrazioni effettuate nello scorso anno, i flussi migratori sembrerebbero essere aumentati del 19%.
Abbiamo già anticipato, che il Paese più gettonato è il Regno Unito, che ha registrato l’ingresso di circa 8.487 italiani solo nel 2013, con un incremento dell’81% rispetto al 2012.

In Italia, la zona dove si espatria maggiormente è il Centro- Nord, soprattutto la Lombardia con 16.418 espatri, seguita poi dal Veneto con 8.743 emigrati.
A seguire troviamo il Lazio con 8.211 emigrati.

Per quanto riguarda le scelte degli emigranti, riguardo le Nazioni, il Regno Unito rimane al primo posto, con circa 12.904 espatri, a seguire troviamo la Germania con 11.731 emigrati solo nel 2013, seguita dalla Svizzera con 10.300.
Al quarto posto troviamo la Francia con 8.342 seguita dall’Argentina con 7.496 espatri.

 

 



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.