All’Antico Vinaio: arrivano nuove aperture e assunzioni.

All’Antico Vinaio, famosissima catena di vinerie fiorentine, ha annunciato l’assunzione di 50 nuove risorse che saranno impiegate in nuovi punti vendita che saranno aperti nel corso del prossimo anno.

antico vinaio lavoro

Ricordiamo che All’Antico Vinaio è stata fondata nel 1989 dalla famiglia Mazzanti ed è guidata dal 2006 da Tommaso Mazzanti, famoso per la preparazione delle tipiche schiacciate fiorentine e per la vendita di vini pregiati. All’Antico Vinaio ha il suo storico locale fiorentino, ma è oggi presente in tutto il mondo (Milano (in via della Lupetta), a Firenze (in Via dei Neri), a Campi Bisenzio (presso I Gigli), a Roma (in via della Rosetta e in Piazza della Maddalena) e a New York).

All’Antico Vinaio ha annunciato tre nuove aperture che arriveranno nel corso del 2022 ed una campagna di assunzione di 50 risorse che andranno a rafforzare i punti vendita di Milano, Firenze e Roma. In particolare sono in arrivo due nuovi locali a Firenze nelle zone turistiche di Piazza San Marco e di Santa Maria Novella. Secondo alcune fonti, è in arrivo anche il secondo locale negli Stati Uniti, ed in particolare in quel di Los Angeles.

Pur non essendo disponibili i dettagli delle assunzioni che si renderanno disponibili, è facile immaginare che per All’Antico Vinaio si ricercheranno persone da impiegare nella cucina, per la preparazione delle schiacciate, e personale per la sala, per il servizio ai clienti.

Non è disponibile un portale per gestire le selezioni e le assunzioni, ma All’Antico Vinaio ha comunicato che saranno organizzate delle giornate di recruiting a partire dal 25 gennaio, con colloqui che si terranno a Firenze all’interno della sede centrale degli uffici dell’azienda. All’Antico Vinaio organizzerà giornate di recruiting l’1 febbraio a Roma e l’8 Febbraio a Milano. Per iscriversi alle giornate di recruiting vi invitiamo a seguire le note pagine social dell’azienda ed il sito ufficiale.

Articoli che potrebbero interessarti:

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button