Brunetta: “In arrivo 1,3 milioni di assunzioni nella Pubblica Amministrazione”.

Il Ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, ha testualmente dichiarato che “saranno anni di vacche grasse per l’occupazione”, in quanto sono previste numerose assunzioni per i vari uffici della PA.

brunetta

Secondo Brunetta, infatti, saranno 1,3 milioni le persone che saranno assunte in Italia tra diretti ed indiretti entro il 2026, grazie ai fondi del PNRR – Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Le Amministrazioni Pubbliche, infatti, per realizzare i progetti e gli investimenti del PNRR ci sarà bisogno di diversi profili specializzati e tecnici che saranno inseriti con contratti a tempo determinato o di collaborazione. Secondo il Ministro, quindi, 1,3 milioni di persone potranno accedere tra il 2021 ed il 2026 ai vari uffici delle Amministrazioni Pubbliche.

I contratti saranno a tempo determinato della durata di tre anni e sono rinnovabili in casi eccezionali per un massimo di altri due anni. Alla fine di tale periodo, circa il 40% delle persone potranno accedere ad un contratto a tempo indeterminato solo in seguito ad un’adeguata procedura concorsuale.
Le Regioni potranno già procedere con le prime assunzioni: 1.000 tecnici saranno inseriti entro la fine del 2021, mentre saranno inseriti anche 120 profili tra cui 22 biologi, 13 chimici, 24 ingegneri informatici. Per ogni profilo indicato ci sono dei requisiti da rispettare, quindi potete controllare su ogni annuncio pubblicato da ogni singola Regione tutti i requisiti specifici e i titoli di studio richiesti per poter accedere.

Per poter inviare le candidature, gli interessati dovranno accedere al portale inPA che si occuperà delle selezioni riguardanti la Pubblica Amministrazione, sia per le selezioni riguardanti il PNRR – Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e sia per i concorsi pubblici standard. Nel portale inPA si può caricare il proprio curriculum vitae in modo da inserirlo nella banca dati che lavora anche in partnership con Linkedin. Dal portale si possono monitorare tutti i vari bandi in corso e ci si può candidare con un singolo clic, nel rispetto delle regole di iscrizione.

Secondo Brunetta il portale inPA è già un successo: sono attesi quasi sei milioni di curricula, e sono già 100.000 i curricula inviati dai professionisti. E’ stato presentato anche il servizio “Linea Amica Digitale”, un filo diretto con le amministrazioni pubbliche che servirà per chiarire la gestione delle procedure del PNRR e spiega le modalità di assunzione dei candidati e tutte le procedure.

Articoli che potrebbero interessarti:

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button