Come fare soldi con il Forex: ecco la guida completa.

Link Sponsorizzati:

come guadagnare con il forex

Sicuramente anche a voi sarà capitato, almeno una volta negli ultimi anni, di aver sentito pronunciare il termine Forex o trading Forex e, spinti dalla curiosità, aver cercato di capire di cosa si tratta. Oggi vogliamo aiutarvi non solo a comprendere il concetto che sta alla base di questo tipo di investimento ma anche fornirvi alcune indicazioni pratiche su come “fare Forex” sui migliori broker attualmente in circolazione.
Procediamo gradualmente e cerchiamo di dare una definizione comprensibile del Forex Trading.

Iniziamo col dire che il Forex Trading è un mercato, immaginate il mercato settimanale della vostra città dove, probabilmente, vi recate per acquistare frutta, verdura ed altro. In qualsiasi mercato troviamo sempre tre elementi: un venditore, un compratore, un bene commercializzato.
Ed allora possiamo dire che il Forex Trading altro non è che un mercato in cui questi tre elementi sono rappresentati da:

• un venditore/compratore che siete voi
• un mediatore che è il broker
• un bene costituito da coppie di valute

Dunque il Forex non è altro che il mercato con ipotetiche bancarelle (piattaforme di trading) sulle quali si vendono e si comprano valute ossia, in altri termini, si commercializzano valute.
Ad esempio, potete acquistare valute straniere e successivamente rivenderle per un prezzo più alto, e, grazie a questa modalità di compravendita, potrete realizzare un guadagno.

formazione forex

Importanza della formazione
Esposto così, sembrerebbe che il Forex sia la manna piovuta dal cielo e diventare ricchi facilmente e in poco tempo sia un’operazione alla portata di tutti. Naturalmente questo è vero in parte in quanto, come per qualsiasi attività umana, solo con il possesso di conoscenze ed una buona esperienza si può pensare di cogliere l’obbiettivo.
Grazie allo sviluppo di Internet e delle nuove tecnologie informatiche, oggi è possibile operare in Forex direttamente online attraverso le numerose piattaforme di trading gestite dai mediatori noti come broker. Le principali piattaforme forniscono anche un servizio di formazione dei nuovi trader basato su corsi, ebook, articoli e video. Inoltre è importante ricordare che quasi tutte piattaforme offrono il cosìddetto “conto demo”, una sorta di simulatore di trading che permette all’utente di operare sui mercati reali ma senza rischiare soldi veri, grazie all’utilizzo di denaro virtuale. Questa modalità permette di fare esperienza su situazioni reali di mercato prima di avviare le operazioni utilizzando soldi veri.
Seguendo le varie tipologie di formazione offerte è possibile fare esperienza sul campo affinando la propria tecnica e, una volta acquisito il necessario bagaglio di conoscenze, ci si può lanciare nella nuova avventura finanziaria.

La commissione implicita
Cerchiamo di spiegare con un esempio il tasso reale di cambio delle valute e quello applicato dai broker online.
Immaginate di trovarvi in vacanza a New York e di voler cambiare i vostri euro in dollari. Vi recate presso un ufficio di cambio e apprendete che in quel momento il cambio ufficiale euro/dollaro è quotato a 1,29. Decidete di cambiare 100 euro in dollari quindi, con un semplice calcolo, dovreste ricevere 129 dollari ma in effetti, ne incasserete meno, perchè? La risposta è semplice: il mediatore, nello specifico l’ufficio cambi, tratterrà una commissione per il servizio svolto cambiandovi gli euro in dollari non al tasso di 1,29 ma a quello di 1,28 trattenendo così il suo profitto (chiamato in gergo commissione implicita).
Anche nel trading Forex svolto online esiste questo tipo di commissione, qui sono i broker, mediatori che gestiscono le piattaforme, a trattenerla “implicitamente” sulle operazioni svolte dai propri clienti.

forex commissione implicita

Sul Forex si vince ma si perde anche
Molte persone sostengono, e cercano di convincere gli altri, che il Forex è il miglior modo per realizzare guadagni in modo facile e rapido. Bene, vi consigliamo di stare alla larga da queste persone perchè la loro affermazione è carente di una seconda,e fondamentale, parte. Così come è vero che si può guadagnare molto denaro è altrettanto vero che perderlo è altrettanto facile e veloce! Di conseguenza tenete sempre presente questa verità ed avvicinatevi a questo mercato sforzandovi di essere sempre ligi nel rispettare le regole fondamentali.

La regola base del Forex: la disciplina
Ribadiamo che il rispetto di alcune regole di base è fondamentale per evitare di subire perdite disastrose. Una di queste regole è quella che impone di limitare il proprio trading investendo una somma di denaro sostenibile, somma che va stabilita prima di iniziare le operazioni e, in caso di perdita delle stesse, sospendere immediatamente la seduta.

Un esempio di trading Forex
Ancora utilizzando un esempio, simuliamo un classico investimento su una piattaforma Forex.
Una volta loggati sulla piattaforma cerchiamo di azzeccare una previsione sul cambiamento di prezzo di una coppia di valute nel corso della giornata. Scegliamo la classica coppia EUR/USD.
Se pensiamo che l’euro (EUR) subirà un aumento di valore, e di conseguenza il dollaro (USD) si indebolirà, dovremo investire comprando (in gergo si dice che andremo long sulla coppia di valute EUR/USD). Se al contrario, in base alla nostra analisi, pensiamo che l’euro (EUR) subirà un calo di valore, dovremo vendere (in gergo andremo short su questa coppia di valute).
Da questo esempio si deduce anche un altro aspetto del Forex, quello cioè che per realizzare profitti non è necessario avere il mercato in rialzo, infatti se una valuta sale di valore ce n’è sempre una che scende.
Abbiamo visto che il calcolo di guadagni e perdite si basa semplicemente sul prezzo di apertura e chiusura di un’operazione. In realtà per conoscere esattamente il valore di guadagni e perdite di un’operazione dobbiamo introdurre un altro elemento chiamato Pip, chi è mai costui?
Niente paura il Pip non è niente di trascendentale. Il Pip, acronimo di percentage in point, è semplicemente il movimento più piccolo di prezzo che una coppia di valute può subire. Facendo il solito esempio chiarificatore immaginiamo che il prezzo della coppia EUR/USD si muova da 1.4015 a 1.4016, in questo caso si dice che c’è stato un movimento al rialzo di 1 Pip. Naturalmente se il movimento fosse stato verso il basso avremmo parlato di Pip al ribasso.
Ogni singolo Pip avrà un valore che dipende dalla somma investita e dalla coppia di valute.

Informazioni particolari utili da conoscere

valute forex

Significato sigle delle valute
In Forex le valute sono indicate da tre lettere per esempio troviamo USD, AUD, USD, JPY e molte altre. Il significato è semplice: le prime due lettere sono l’abbreviazione del nome del Paese mentre la terza lettera indica il nome della valuta, per esempio USD significa US= United States D= Dollaro mentre EUR significa EU= Europa R= ??? eh già… la regola è valida per tutti i Paesi tranne l’Europa per la quale il nome del Paese coincide con quello della valuta.

Le valute con maggiori scambi
La richiesta di alcune valute è maggiore di altre e tra queste sicuramente il Dollaro USA (USD) è quello che viene scambiato di più, segue al secondo posto l’Euro (EUR) mentre il terzo posto è conquistato dallo Yen Giapponese (JPY). Il numero di scambi delle rimanenti valute ha più o meno un valore simile per tutte.

Gli orari più favorevoli
Considerando che il mercato Forex si sviluppa a livello mondiale, in alcuni particolari orari si rileva una volatilità più o meno accentuata delle valute. Ad esempio di notte la coppia EUR/USD si muove molto poco mentre presenta movimenti più ampi, con picchi e cali di prezzo accentuati, a partire dalla mattina fino al pomeriggio. Sono questi i periodi migliori per tentare un trader vincente ma ponete molta attenzione ed agite solo dopo un’analisi dei mercati: se comprate a prezzo basso e questo cresce di picco vi assicurerete un grande guadagno ma rischiate anche di perdere molto se il prezzo cala.

Ricapitolando

• Il Forex è un mercato finanziario internazionale con il maggior volume giornaliero di transazioni
• Il Forex si basa sull’acquisto e la vendita di una coppia di valute (una contro un’altra)
• Per investire nel Forex è necessario aprire un conto su una piattaforma di trading
• Nel Forex si può realizzare un profitto investendo si al rialzo che al ribasso.
• Con il Forex è possibile conseguire grandi vincite di denaro ma, allo stesso modo, si possono perdere
• Chiunque può accedere al Forex purchè maggiorenne
• Prima di investire nel Forex stabilire l’entità del capitale che si è disposti a perdere
• Il mercato Forex permette di operare dalle 23 della domenica alle 22 del venerdì. E’ possibile fare trading anche la notte.



Commenti

comments

8 Responses to Come fare soldi con il Forex: ecco la guida completa.

  1. Mattia ha detto:

    Molto interessante!! Grazie mille!!

  2. Matteo ha detto:

    Ottima guida!! Grazie mille!

  3. Mara ha detto:

    Grazie mille!! Articolo stupendo!!

  4. Mario V. ha detto:

    Grazie mille!! Guida completa!!

  5. Luca ha detto:

    Grazieeee!! 🙂 ottima guida

  6. gennaro ha detto:

    Letto questo articolo interessantissimo,mi è venuto in mente che gia’ mi ero avvicinato a questo mondo 5anni fa, come il buon senso mi ha dettato, visto le tante pubbilcità che promettevano soldi soldi col forex ma in realtà, ad ogni registrazione o click nostro son soldi sicuri loro per i banner pubblicitari e soldi sicuramente persi per il 99.9 per cento delle persone che entrano come sprovveduti in questo mondo; mi compro un libro interessante che spiegava il mondo del forex, e le varie strategie di puntate con le relative percentuali di perdite….che ho studiato attentamente……nel frattempo leggevo notizie di persone che attratte da questo interessantissimo metodo tipo macchinetta del poker, punti al rialzo o al ribasso aspetti e sai se vinci o perdi,secondo il metodo che si sceglie, questo è il più semplice, una ridicola freccia sul display del programma e la felicità è servita(ma di chi?)…venivano fuori di persone che erano rovinate da sto’ benedetto forex, tra cui una notizia in particolare mi colpì, trasmessa a livello nazionale, di un carabiniere o poliziotto che, prima bruciò lo stipendio, che riteneva basso, poi i risparmi, poi vendette alcuni immobili ereditati di famiglia, poi si fece prestiti da amici e parenti , lui ancora convinto di essere un broker professionista,morale, Perde TUTTO e si spara in testa….il tutto senza che la moglie sapesse nulla del forex e delle perdite…ci sono tanti broker che lo fanno di mestiere e perdono patrimoni quasi sempre quelli degli altri, e qui sta l’inghippo…Ricordate la canzone di Gianni Morandi…? uno su mille c’e’ l’ha fa…..qui e’ uno su 5000 c’e’ la fa….forse…perche’ non ci sono prove…le banche quando perdono sono quasi sempre finanziate dagli Stati…e alla fine recuperano…voi avete uno Stato che vi finanzierà quando perderete tutto?
    Giocate poco…se avete soldi da buttare , il mio consiglio!Chissà che non siate dei professionisti.

  7. claudio ha detto:

    bravo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *