NAPOLI: chi denuncia usurai ed estorsori non paga tasse per tre anni.

Link Sponsorizzati:

usurai tasse napoli

Grande iniziativa promossa dalla città di Napoli, per cercare di combattere la delinquenza e tutto ciò che gira intorno alla “ mala vita”.  Il Comune di Napoli, o meglio il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, insieme agli assessori alla Cultura, Nino Daniele e allo sviluppo Enrico Panini, hanno deciso che coloro i quali denunceranno di essere stati vittima di una qualsiasi forma di estorsione ed usura, saranno esenti per ben tre anni, dal pagamento di qualsiasi tipo di tributi e tasse comunali.

Una grande iniziativa, che richiede comunque un grande coraggio e senso di responsabilità per far si che possa venire attuata. Si potrà beneficiare di tale iniziativa, soltanto nel momento in cui avverrà la sentenza di condanna di primo grado nei confronti dei denunciati.

A tal riguardo, gli assessori Daniele e Panini, hanno dichiarato quanto segue: ” Si tratta, di una norma con cui questa amministrazione invia un chiaro segnale a tutti i cittadini sul fronte del contrasto alla camorra, al racket e all’usura. È indispensabile, a questo fine, il massimo sforzo unitario tra le istituzioni, le categorie economiche, la cittadinanza, l’associazionismo. Un messaggio che rivolgiamo a chi si trova nelle spire soffocatrici degli estorsori perchè non si senta solo».

Lo scopo di tale iniziativa, dunque, secondo quanto riportato dagli Assessori è quello di far in modo che la brava gente venga in un certo senso sostenuta e supportata dalle istituzioni, di contro gli stessi dovranno far si che la magistratura possa fare il loro corso ed evitare che possano essere ancora oggi commessi  reati come quelli dell’estorsione e dell’usura. ” Affianco a tali iniziative, è fondamentale la mobilitazione civile, culturale ed artistica per favorire la presa di coscienza e la rete della solidarietà con le vittime”, così concludono i due assessori Daniele e Panini.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *