Novità 2020: in arrivo l’aumento IVA.

Arrivano le prime notizie riguardanti la prossima manovra finanziaria che potrebbe finalmente veder nascere la famigerata Flat Tax (una tassa del 15% sui redditi fino a 29.000 euro) ed una serie di novità per il reddito di cittadinanza.

Precisiamo subito che la Flat Tax che sarà probabilmente introdotta sarà una versione “ridotta” di quella annunciata nel contratto sancito tra il Movimento Cinque Stelle e la Lega di Salvini: si tratterà di un’imposta unica del 15% per redditi sotto i 29.000 euro.

Mentre per quanto riguarda il Reddito di Cittadinanza, il piano è quello di aumentare la soglia Isee per richiederlo a 10.800 euro all’anno, con un aumento della platea di circa due milioni di persone. Tali provvedimenti avranno un costo complessivo di circa sette miliardi di euro, ma il Governo ha già chiare le coperture per poter far fronte alle novità.


Allo stato attuale si tratta ancora di speculazioni, poichè nessun testo è stato ancora presentato: dopo aver convinto l’Europa a non presentare alcuna procedura di infrazione dopo la mini manovra correttiva che è riuscita a convincere Bruxelles, ma secondo Prometeia, una società di consulenza e ricerca economica, il Governo dovrà fare qualcosa di più per poter far fronte alle coperture per i provvedimenti ed abbassare il debito pubblico come richiesto dall’Europa.

Secondo tale società, infatti, un provvedimento praticamente certo sarà quello dell’aumento dell’Iva, anche se probabilmente sarà aumentata l’Iva ridotta dal 4% al 6% e dal 10% al 12%, una novità che potrebbe portare nelle casse dello stato circa sei miliardi di euro. Inoltre si potrebbe fare una revisione delle spese pubbliche da cui è possibile guadagnare circa tre miliardi di euro. Con tali cifre si potrebbero pagare eventualmente tutte le novità previste nella prossima manovra, ma anche portare la crescita del PIL dello 0,5% nel 2020, con un aumento ancora maggiore per l’anno successivo, dei piccoli segnali di ripresa che potrebbero convincere l’Europa e la popolazione.

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.