Assegno D’Accompagnamento 2017: ecco come ottenerlo.

Link Sponsorizzati:

assegno sociale 450 euro al mese

L’Assegno di Accompagnamento per il 2017 è stato confermato e l’importo è stato leggermente variato per l’anno in corso dall’INPS ad una cifra di 533,22 euro al mese per seguire l’aumento del costo della vita. Tale sussidio è previsto per tutti gli invalidi civili che hanno bisogno di un’assistenza e che rispettano però alcuni requisiti.

L’Assegno di Accompagnamento 2017 è previsto per tutti coloro che:

  • sono invalidi al 100% per malattie psichiche o fisiche
  • sono cittadini italiani, appartenenti all’Unione Europea o stranieri in possesso di un regolare permesso di soggiorno
  • sono residenti abituali e stabili in Italia
  • hanno bisogno di un accompagnatore in quanto non sono capaci di deambulare o di svolgere normali azioni quotidiane

L’indennità viene corrisposta per un periodo di 12 mesi successivo alla presentazione per la domanda. Essa non si può aggiungere ad indennità predisposte per invalidità ottenute a causa della guerra o del lavoro, ma si può aggiungere ad altri trattamenti assistenziali o previdenziali come le pensioni dirette, indirette o di inabilità civile.

Come detto all’inizio, l’importo dell’Assegno di Accompagnamento viene spesso adeguato dall’INPS seguendo l’inflazione e il costo della vita e non è legato ad eventuali requisiti riguardanti il reddito della famiglia o della persona.
Per poter presentare la domanda per l’Assegno di Accompagnamento 2017 occorre presentare un certificato medico che attesti l’invalidità e comunicare il tutto all’INPS compilando il modulo apposito oppure presentando l’istanza online. L’INPS disporrà una visita medica per confermare l’invalidità e dopo tale conferma inizierà l’erogazione del sussidio mensile per la persona.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *