Una ricerca conferma: ” 35.000 posti di lavoro vacanti in diversi settori In Italia”

Link Sponsorizzati:

offerte di lavoro

Nonostante è da anni che si parla di crisi, e di disoccupazione che incalza a pieno ritmo, soprattutto quella giovanile, sono emersi alcuni dati del tutto in contraddizione con quanto esposto prima. A far riflettere sono i dati resi noti dalla Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro, secondo cui in Italia ci sarebbero la bellezza di 35mila posti vacanti, in diversi settori, come quello della ristorazione, volendo fare un esempio, nonostante secondo l‘Istat, il tasso di disoccupazione giovanile avrebbe raggiunto quota 43,7%.

Esistono una categoria di lavori, i cosiddetti lavori manuali che non vengono presi in considerazione e dunque denunciano una reale carenza di personale. Uno dei settori che avrebbe maggiormente bisogno di personale è quello del settore infermieristico, dell‘assistenza alla persona.

Ma cerchiamo di capire, nello specifico, quali sono i settori colpiti da carenza di personale, come i posti di:
– Infermieri, con 10.000 posti vacanti
– Pizzaiolo, con 6.000 posti vacanti
– Commessi, con 5.000 posti vacanti
– Camerieri con 2.400 posti vacanti
– Parrucchieri ed estetisti con 1.900 posti vacanti
– Informatici e telematici con 1.400 posti vacanti
– elettricisti con 1.350 posti vacanti
– contabili con 1.350 posti vacanti
– meccanici con 1.250 posti vacanti
– tecnici della vendita con 1.100 posti vacanti
– idraulici con 1.100 posti vacanti
– Baristi con 1.000 posti vacanti.

Dunque, stando a questi dati, sembrerebbe che i giovani non abbiano di cui lamentarsi, visto che il lavoro c’è, esiste nel nostro territorio, basterebbe solo cercarlo.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *