Assicurazioni auto/moto: in Italia più care dell’ 80% rispetto alla Germania.

Link Sponsorizzati:

assicurazioni

Lamberto Santini, il presidente di Adoc, ha affermato quanto segue: L’importo medio annuo di un’assicurazione in Italia si attesta sui 600 euro per veicolo, il 27% in più della media europea, l’80% in più della Germania e della Spagna, molto più del doppio rispetto alla Francia». Questo commento viene fatto sulla base dei dati ricavati dall‘Ivass secondo la quale soltanto il 5% degli italiani spende per l’assicurazione della propria auto una somma di denaro in linea con quella spesa dai cittadini di altri paesi europei.

Ma, una differenza di costi eccessiva, tra Germania e Spagna viene sottolineata da un dato condiviso dell’ Adoc. Ed ancora, Santini, aggiunge: «Continua ad essere quindi fondamentale prevedere interventi atti a ribassare drasticamente i costi delle polizze, riportandoli almeno nella media europea, equiparando in primis i costi sostenuti da Nord e Sud, con gli utenti del Meridione pesantemente penalizzati. Gli alti costi dell’assicurazioni pesano come un macigno per le famiglie e per i lavoratori costretti a muoversi in auto a causa di una mobilità alternativa pressochè inesistente».

Uno degli aspetti da affrontare, inoltre, secondo l’Adoc, è quello relativo ai veicoli fantasma, ovvero tutte quelle auto che circolano pur non essendo coperte da assicurazione. In Italia sarebbero circa 4 milioni i veicoli che circolano senza Rc Auto. Si tratta di un fenomeno molto pericoloso, soprattutto nel caso si verificassero incidenti. Altro aspetto da non sottovalutare, come afferma Santini, è anche l‘aumento delle auto circolanti immatricolate all’estero, in particolar modo quelle di grossa cilindrata. “i conducenti e proprietari delle auto con targhe straniere non pagano il bollo auto né i premi assicurativi, non subiscono la revoca o sospensione della patente né la sottrazione di punti (tranne in caso di contestazione immediata) e di conseguenza non pagano la sanzione amministrativa, passano praticamente inosservati sotto le telecamere di tutor, ztl e autovelox. Restano praticamente impuniti”, afferma Santini.

Grazie alle assicurazioni online però. è possibile risparmiare centinaia di euro l’anno e noi di Newslavoro, dopo varie ricerche accurate, siamo riusciti a a trovare un’ottima compagnia che potete trovare facendo click qua (attendete qualche secondo affinchè la pagina venga caricata correttamente).



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.