Concorsi Pubblici 2019 per personale ATA: ecco i bandi di tutte le regioni.

Dopo un tempo di attesa oltre la media, gli Uffici Scolastici Regionali stanno finalmente per pubblicare i bandi di concorso ATA 2019 per accedere ai vari profili professionali per le aree A e B. Tali bandi di concorso saranno pubblicati dopo l’autorizzazione del MIUR che ha finalmente dato l’ok per l’inserimento del personale Amministrativo, Tecnico ed Ausiliari della Scuola.

concorso pubblico bidelli bando 2019

I bandi di concorso si rivolgeranno a coloro che hanno già maturato almeno 24 mesi di servizio e saranno per l’anno scolastico 2019 – 2020, come confermato direttamente nella nota n.8991 del 6 marzo 2019 emessa dai Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca dove viene di fatta ufficializzata l’autorizzazione per la pubblicazione dei bandi di concorso per aree A e B del personale ATA.

Come probabilmente saprete, il personale Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario della Scuola si divide con le seguenti sigle:

AREA A

– CS – Collaboratori scolastici (bidelli);

AREA AS

– CR – Collaboratori scolastici Addetti alle aziende agrarie;

AREA B

– AA – Assistenti Amministrativi;
– AT – Assistenti Tecnici;
– CU – Cuochi;
– GU – Guardarobieri;
– IF – Infermieri.

Per poter accedere ai vari concorsi che saranno pubblicati dagli Uffici Scolastici Regionali tutti i candidati dovranno rispettare una serie di requisiti obbligatori:

  • essere in servizio come personale ATA in una scuola della stessa provincia e nello stesso profilo professionale per cui ci si candida oppure essere inseriti nella graduatoria provinciale ad esaurimento o negli elenchi professionali per le persone non attualmente in servizio
  • avere lavorato per almeno 23 mesi e 16 giorni anche non continuativi nel profilo professionale per cui ci si candida
  • possesso di un titolo di studio o di una qualifica professionale in linea con il profilo professionale per cui ci si candida

I bandi di concorso saranno pubblicati per tutte le regioni italiane tranne la Valle d’Aosta e le provincie autonome di Bolzano e Trento. Saranno quindi resi disponibili opportunità di lavoro in ambito ATA per le regioni Basilicata, Campania, Abruzzo, Lombardia, Emilia Romagna, Calabria, Toscana, Liguria, Puglia, Molise, Lazio, Sicilia, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Sardegna, Marche, Veneto ed Umbria.

Tutti gli interessati devono inviare le domande seguendo i moduli indicati:

  • Modello B1 – domanda di inserimento
  • Modello B2 – domanda di aggiornamento
  • Modello F – per rinuncia di attribuzione rapporti di lavoro a tempo determinato
  • Modello H: per i benefici legge 104
  • Modello G per l’inclusione nelle graduatorie di istituto di 1a fascia

Le domande dovranno essere presentate entro e non oltre i termini di scadenza opportunamente indicati all’interno dei bandi di concorso solo ed esclusivamente tramite raccomandata con ricevuta di ritorno oppure tramite posta elettronica certificata ad eccezione del Modello G che dovrà essere inviato tramite il servizio web POLIS – Presentazione On Line delle Istanze al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

L’unico bando di concorso già pubblicato è stato quello per il personale ATA Lazio, tutti gli altri bandi di concorso dovrebbero essere pubblicati entro la fine del mese in corso e le domande potranno essere inviate per 30 giorni dalla pubblicazione del bando di concorso. Per qualsiasi informazione aggiuntiva vi invitiamo a consultare la nota ufficiale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca pubblicata il 6 marzo 2019.


Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.