Concorso Pubblico: si assumono Educatori e Cuochi in Italia a tempo indeterminato.

Link Sponsorizzati:

lavoro addetto mensa cuoco

IPAB IRAI – Istituzione Pubblica Assistenza e Beneficenza e Istituti Raggruppati per l’Assistenza all’Infanzia ha organizzato due bandi di concorso per stilare graduatorie di candidati per assumere un Cuoco di Categoria B3 e un Educatore di Servizi per l’Infanzia di Categoria C da inserire all’interno di Istituti presenti in Italia.
Per potersi iscrivere ai concorsi bisogna inviare la domanda entro e non oltre il giorno 30 Giugno 2016.
Per poter partecipare ai vari concorsi IPAB IRAI bisogna soddisfare i seguenti requisiti obbligatori:

  • essere maggiorenni
  • possesso della cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea, oppure di uno Stato straniero purchè in possesso di un regolare permesso di soggiorno
  • godere dei diritti civili e politici del paese di provenienza
  • non avere alcun impedimento ad essere assunti presso una Pubblica Amministrazione e non esserne stati licenziati o destituiti in passato
  • non avere alcuna condanna penale e non essere sotto processo per un delitto penale non colposo
  • possesso dell’idoneità psico fisica per la mansione da svolgere
  • avere espletato tutti gli obblighi di leva militare
  • possesso dell’idoneità psico fisica per la mansione da svolgere
  • conoscenza perfetta della lingua italiana
  • Cuoco: possesso della scuola dell’obbligo e del diploma triennale di Operatore dei Servizi di Ristorazione del Settore Cucina o di una qualifica equivalente
  • Educatore: diploma di maestra d’asilo o qualsiasi tipo di diploma che permetta l’esercizio di tale professione

Tutti gli interessati dovranno inviare la domanda per i concorsi IPAB IRAI all’indirizzo IPAB IRAI – Via dei Campani, 79, 00185, Roma mediante consegna a mano, raccomandata con ricevuta di ritorno oppure via PEC all’indirizzo ipabirai@pec.it .
Bando per Cuoco
Bando per Educatore
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *