Coronavirus, la scrittrice Sylvia Browne lo aveva predetto: “Nel 2020 ci sarà un’epidemia di polmonite”

L’epidemia di Coronavirus sta creando non pochi problemi e disagi agli italiani ed in generale in tutto il mondo. Pare addirittura che questo tragico evento sia inoltre stato annunciato in un libro di una veggente, Sylvia Browne, morta nel 2013.

profezia Silvia Browne 2020 coronavirus

Si legge infatti nelle pagine del libro “End of a days”, pubblicato nel 2008: “entro il 2020 noi esseri umani saremo costretti a girare con delle mascherine protettive e dei guanti di gomma a causa di una grossa epidemia di una malattia simile alla polmonite che ci colpirà senza pietà e che non si potrà curare. Tale malattia creerà un inverno di grande panico in tutto il mondo, dopodichè si ritirerà per poi tornare dopo dieci anni, quando sarà definitivamente debellata”.

La Browne ha passato la sua intera vita nelle profezie e nella veggenza: ha lavorato anche in collaborazione con l’FBI per casi di sparizione ed omicidi, ma pare che però le sue visioni non abbiano mai contribuito alla risoluzione di uno dei tali casi.


Le parole però della Browne stanno destando non poco scalpore e si sta cercando di capire la fondatezza delle sue parole. E’ anche vero che nello stesso libro erano annunciate altre epidemie ed altre malattie che poi non si sono verificate, come un’annunciata “epidemia batterica” nel 2010. La Browne aveva provato a giustificare il fallimento indicando nella Sars l’epidemia annunciata, ma le date però non coincidevano.

Non ci resta però che sperare che Sylvia Browne abbia ragione e che l’epidemia di Coronavirus si arresti, come annunciato, entro la prossima estate. Se però dovesse avere ragione, bisognerà fare attenzione e correre ai ripari con la scoperta di un vaccino funzionante, in quanto il Coronavirus, stando a quanto si legge sul libro End of a Days potrebbe tornare dopo dieci anni prima di sparire completamente dalle nostre vite.

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.