Da Ottobre previsto aumento per le bollette di luce e gas.

Link Sponsorizzati:

risparmio bolletta luce

Con l’arrivo della stagione autunnale sono in arrivo anche nuovi aumenti per le bollette di luce e gas. La notizia è stata diffusa dall’Autorità per l’energia, la quale ha comunicato che a partire dal primo ottobre è previsto un aumento del 5,4% per il metano e dell’ 1,7% per l’elettricità che andranno ad incidere con un aumento di 21 euro a famiglia.

Ciò nonostante,l’Autorità ha anche dichiarato che per l’intero 2014, ogni famiglia risparmierà circa 84 euro sulla bolletta del gas, questo grazie alla riforma avvenuta lo scorso anno che ha permesso ai prezzi italiani di mettersi alla pari di quelli degli altri mercati europei. Il presidente Guido Bortoni, a tal riguardo ha dichiarato: “Con il vecchio meccanismo di indicizzazione al petrolio e ai contratti a lungo termine la spesa per il gas sarebbe stata ben più alta. Invece, per effetto dei nuovi prezzi ‘europei’ nel 2014 la famiglia tipo risparmierà il 6,7%, ovvero 84 euro in meno rispetto al 2013 e circa 66 euro (-5,3%) rispetto al 2012 nonostante l’aumento della domanda in Europa per i maggiori consumi invernali e la crisi geopolitica”.

Riguardo l’aumento dell’1,7% per la fornitura di energia elettrica, sembra che questa manovra sia stata messa in atto per cercare di recuperare fondi per le spese di approvvigionamento della materia prima e per finanziare il sistema. Queste novità, purtroppo, non verranno accolte con entusiasmo dal popolo italiano già abbastanza spremuto dalle tasse e dai continui aumenti a partire anche dai generi di prima necessità. Anche il Codacons, ha dichiarato: “In un contesto delicatissimo come quello che sta vivendo l’Italia, con le spese delle famiglie in caduta libera e il potere d’acquisto in costante riduzione, un incremento delle bollette di servizi essenziali come l’energia rappresenta una maledizione, soprattutto per quei nuclei numerosi e a basso reddito”.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.