GUCCI apre una nuova Fabbrica e assume personale in Italia.

Link Sponsorizzati:

fabbrica gucci

La nota casa di moda Gucci ha annunciato l’apertura di una nuova fabbrica per la produzione che sorgerà a Piacastagnaio sull’Amiata, in provincia di Siena, che si occuperà della produzione di borse e articoli di pelletteria. Per il nuovo sito produttivo sono state stimate 120 assunzioni.
La notizia è stata confermata da molti quotidiani della zona ed in particolare da Il Tirreno, Edizione di Grosseto, che ha raccontato nei dettagli il nuovo progetto Gucci che porterà grossi risvolti per l’occupazione della Toscana.

I lavori per la nuova fabbrica sono già in corso e potrebbero essere completati anche entro la fine dell’anno in corso, secondo quanto emerso da alcuni comunicati interni all’azienda.
La campagna di selezione per il nuovo personale è stata già avviata e l’azienda ha già fatto sapere come saranno suddivisi i posti di lavoro. Le figure ricercate sono le seguenti: 20 Addetti alla Preparazione, 20 Addetti al Taglio dei Pellami, 20 Addetti al Banco, 20 Macchinisti, 20 Addetti al Confezionamento e al Controllo della Qualità e 20 Addetti alla Coloritura.

Per tutti i candidati non sono richiesti particolari requisiti se non il possesso di un’adeguata esperienza pregressa nella mansione, con in particolare i Macchinisti, per i quali è richiesta un’esperienza di almeno cinque anni.
Tutti gli interessati a lavorare presso la nuova fabbrica di Gucci devono sapere che la selezione è curata dall’agenzia per il lavoro Ali SpA, filiale di Grosseto. Occorrerà quindi inviare tramite posta elettronica all’indirizzo mbianchi@alispa.it il proprio curriculum vitae e una breve lettera di presentazione. Per qualsiasi altra informazione sui posti di lavoro disponibili in Gucci è possibile visualizzare la pagina del sito ufficiale dedicata al “lavora con noi“.
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *