Il mestiere che non conosce disoccupazione: ecco come candidarsi.

Link Sponsorizzati:

Incredibile a dirsi, ma al giorno d’oggi, dopo crisi clamorose e difficoltà enormi per trovare un lavoro, esiste un mestiere senza disoccupati: l’Attuario. Tale mestiere è tra i più richiesti sia sul mercato italiano che su quello internazionale, anche se pochi sanno davvero in cosa consiste.

lavoro senza disoccupati attuario

L’Attuario è colui che profetizza sui numeri e si impegna nello studio di avvenimento economico – finanziari, vicende molto poco concrete che però richiedono grandi analisi statistiche e studio e valutazioni dei rischi.

Tali persone operano in diversi settori, come quello bancario, fondi pensione, finanziarie, ed assicurazioni. Ad oggi gli Attuari nel mondo sono circa 24.000, mentre in Italia sono solo 920, ma sono in rapida crescita con un aumento del 45% dal 2016 al 2017. In Italia è stato fondato anche un ordine italiano degli Attuari, presieduto da Fausto Belliscioni che in un intervista ha spiegato alcune cose riguardanti tale mestiere.

Secondo Belliscioni: “il mestiere di Attuario ha diversi sbocchi come quello del Risk Manager, una figura che trova impiego in diverse aree ed ha diversi compiti, come ad esempio consigliare investimenti e studiare come gestirli”. Tale mestiere è anche aperto ai cosiddetti freelancer, come nel caso di Mattia Caradonna, un giovane di 27 anni che ha un contratto di lavoro da 1.500 euro al mese a tempo indeterminato, ma continua a ricevere numerose offerte di lavoro tramite il suo profilo Linkedin.
Nel caso di Mattia, il mestiere di Attuario è saltato fuori durante la scelta del corso di laurea specialistica dove si è aperta tale strada: il giovane ha dovuto studiare tanta matematica e finanza, ed ora grazie al suo impegno si è ritrovato un ottimo lavoro in un’importante società che si occupa di consulenze ed assicurazioni.

Un secondo caso molto simile è quello di Giada Milocco, un’altra lavoratrice di 29 anni che dopo la laurea si è ritrovata a guadagnare più di 1.500 euro al mese con partita iva. “Tutte le persone che studiavano con me ora hanno un ottimo lavoro, si tratta di un mestiere in realtà non difficile, e sono tantissimi i tipi di sbocchi offerti”.
Un altro caso molto simile è quello di Luca Gino Scialanga, un giovane di 26 anni che si è ritrovato Attuario grazie alla sua passione per i numeri e alla capacità di poterli applicare ai vari problemi della vita quotidiana. Egli è poi diventato Risk Manager di un’importante compagnia assicurativa e guadagna oggi più di 1.300 euro al mese dopo aver completato l’esame di stato ed essere entrato nell’ordine degli attuari.

Come Candidarsi:

Se siete quindi interessati a lavorare come Attuari ed accedere all’albo bisogna ottenere una laurea in Finanza (classe LM16), una laurea in Scienze Attuariali (classe LM83) oppure una laure in Statistica (classe LM82). Con tale laurea è possibile accedere all’esame di stato, dopodichè le offerte di lavoro sono davvero tantissime, sono diverse infatti le importanti società che cercano persone con un tale profilo e preparazione.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.