Arriva il nuovissimo Bonus 150 euro: ecco i requisiti e come ottenerlo.

Con il Decreto Aiuti Ter è stato sancito un nuovo bonus da 150 euro per tutti coloro che percepiscono un reddito fino a 20.000 euro lordi l’anno, una cifra che include una platea di circa 22 milioni di persone. Il Governo ha quindi trovato i tre miliardi di euro per poter erogare il nuovo bonus che aiuterà pensionati, lavoratori dipendenti, invalidi, percettori del Reddito di Cittadinanza ed altre categorie.

bonus 150 euro

Il Bonus 150 euro è un bonus una tantum che segue quello da 200 euro che è stato erogato nel mese di Luglio e si propone di aiutare a far fronte ai rincari di luce e gas. Il nuovo bonus è stato incluso del nuovo Decreto Aiuti Ter ed andrà ad interessare circa 22 milioni di persone, con uno stanziamento di fondi che supera i tre miliardi di euro.

Il Bonus 150 euro è destinato alle seguenti categorie:

  • lavoratori dipendenti pubblici e privati (con stipendio non superiore a 1.538 euro)
  • pensionati (con redditi non superiori a 20.000 euro)
  • lavoratori domestici;
  • percettori di Reddito di Cittadinanza;
  • lavoratori stagionali del turismo e dello spettacolo (che abbiano almeno versato 50 contributi giornalieri)
  • incaricati di vendite a domicilio;
  • lavoratori autonomi e liberi professionisti;
  • titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa;
  • disoccupati percettori di NASpI, DIS-COLL e disoccupazione agricola;
  • collaboratori sportivi;
  • dottorandi e assegnisti di ricerca.

Come per il bonus da 200 euro, anche questo bonus da 150 euro segue alcune regole fondamentali: non costituisce reddito; non si può cedere a terzi, non è sequestrabile e non è pignorabile.
Tale bonus sarà incluso nella pensione di novembre 2022 per i pensionati, nella busta paga dello stesso mese per i lavoratori dipendenti, cosi come nella Naspi o Reddito di Cittadinanza in caso di percettori di uno di questi sussidi.

Come ottenere il Bonus di 150 euro:

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha fatto sapere che il bonus sarà erogato in automatico a pensionati, disoccupati, percettori del Reddito di Cittadinanza e Lavoratori dipendenti (previa autodichiarazione). Le altre categorie dovranno fare domanda direttamente all’INPS: in attesa di comunicazione ufficiale da parte dell’ente previdenziale, vi avvisiamo che per poter richiedere tale bonus avrete bisogno dello SPID, o della Carta di Identità Elettronica 3.0 o della Carta Nazionale dei Servizi. Per qualsiasi informazione aggiuntiva si può contattare il servizio di Contact Center Multicanale, telefonando al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

Articoli che potrebbero interessarti:

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button