Bonus 2015 per mobili ed elettrodomestici: sino a 5000 euro.

Link Sponsorizzati:

bonus mobili ed elettrodomestici

Importante novità per chi dovrà arredare casa, che potrà in questo modo usufruire di un’importante iniziativa che permetterà di ricevere un importante aiuto economico per l’acquisto dei mobili.In effetti si tratta di una iniziativa introdotta per la prima volta nel 2013 e che grazie alla nuova legge di Stabilità approvata dal Consiglio dei ministri verrà riproposta, senza alcuna modifica.

L’aiuto economico in questione, altro non è che una detrazione fiscale, ovvero una riduzione delle imposte che solitamente vengono versate allo Stato attraverso la dichiarazione dei redditi. Tale detrazione, dunque, verrebbe applicata all’acquisto dei mobili di arredo per un immobile in ristrutturazione. Ma in che misura incide tale riduzione delle imposte? Sostanzialmente l’importo massimo di spesa è di 10 mila euro, con una detrazione del 50% che potrà essere ripartito in 10 rate annuali, dunque su una spesa di 8 mila euro,si possono scaricare le tasse per 4 mila euro.

L‘incentivo, inoltre, potrà essere richiesto soltanto da coloro che stanno effettuando, che dovranno effettuare lavori di ristrutturazione presso l’unità immobiliare, per un importo non superiore ai 96.000 euro.

Dunque, chi può chiedere la detrazione è:
– il proprietario o il nudo proprietario
– chi occupa l’immobile a titolo di locazione o comodato
– imprenditori individuali, per gli immobili che non rientrano fra quelli strumentali o merce
– soci di cooperative divise e indivise
– il titolare di un diritto reale di godimento, cioè usufrutto, uso, abitazione o superficie.

Ed ancora, il bonus potrà essere utilizzato per acquistare qualsiasi tipo di mobile, dal letto, agli armadi, alle librerie, scrivanie, tavoli, sedie, divani, poltrone, cucine, mobili per il bagno, ed anche elettrodomestici che dovranno avere una classe non inferiore alla A+ ed A per forni.

Importante sapere che il pagamento dovrà essere effettuato con strumenti tracciabili, dunque carta di credito, bancomat, bonifico, insomma tutti i sistemi di pagamento tranne pagamento in contante, altrimenti non si potrà beneficiare della detrazione.

Roberto Sbaidero, il Presidente di Federlegno Arredo ha dichiarato:“Il bonus garantirà alle imprese italiane del settore un sostegno fondamentale per continuare a investire sul nostro territorio, vero elemento distintivo che ha portato il made in Italy ai livelli qualitativi che il mondo ci invidia. Sono certo che l’attenzione dimostrata dall’esecutivo verrà confermata dalle Camere nei prossimi passaggi parlamentari”. La nuova scadenza fissata è per il 31 dicembre 2015.



Commenti

comments

One Response to Bonus 2015 per mobili ed elettrodomestici: sino a 5000 euro.

  1. gallo valeria ha detto:

    Vorrei più informazioni riguardo al bonus e a chi mi devo rivolgere ….devo arredare casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.