Bonus Asilo Nido: Scadenza, Informazioni e Requisiti per la domanda.

Ecco qualche utile indicazione sul Bonus Asilo Nido 2020. Qui di seguito ti dirò fino a quando è possibile effettuare la domanda per la ricezione del bonus e quali sono i requisiti della stessa.

bonus asilo nido requisiti domanda

Come spesso riportiamo, sono innumerevoli i bonus e gli aiuti del Governo per il 2020, destinati alle famiglie in difficoltà economica, per dalla crisi economica causata dalla pandemia da Covid-19.

Ma tutto questo non ha smesso di far credere agli italiani che ci sarà un futuro migliore, grazie soprattutto ai repentini aiuti economici varati dal governo, spalmati in vari campi.
In questo caso ti parlo del Bonus Asilo Nido 2020, di come ottenerlo e come farne domanda, ma occhio alla scadenza, avrai ancora qualche mese per l’invio.

Bonus Asilo Nido: Tutte le novità

Il Bonus Asilo Nido 2020 INPS, è un’agevolazione fiscale per le famiglie con figli iscritti all’asilo nido pubblico o privato, che è in vigore per tutto il 2020 insieme al bonus mamme domani.
Il Bonus in questione fa parte degli aiuti alle famiglie del 2020, da parte del governo, che possono essere richiesti fino al 31 Dicembre del 2020, tramite il portale dedicato dell’INPS.
Ci sono ultimissime novità riguardo i requisiti e il funzionamento, che tra poco andrò a spiegarti, dal 2021 invece dovrebbe andare in vigore il nuovo assegno unico figli a carico da 80 euro a 160 euro al mese.
Ma passiamo al Bonus Asilo Nido, sul suo essere e il suo funzionamento, con i nuovi requisiti della circolare INPS n°27 del 14 Febbraio 2020.

Bonus Asilo Nido: Cos’è e come funziona?

Come detto prima è un’agevolazione fiscale per le famiglie nel 2020, facente parte del decreto aiuti del Governo per un anno sensibile. Ma vediamo come funziona:
L’importo massimo erogabile al genitore richiedente, a decorrere dal 2020, è determinato in base all’ ISEE minorenni, in corso di validità, riferito al minore per cui è richiesta la prestazione.

  • ISEE minorenni fino a 25.000 euro = budget annuo 3.000 euro (importo massimo mensile erogabile 272,72 euro per 11 mensilità).
  • ISEE minorenni da 25.001 euro fino a 40.000 euro = budget annuo 2.500 euro (importo massimo mensile erogabile 227,27 per 11 mensilità)
  • ISEE minorenni da 40.001 euro = budget annuo 1.500 euro (importo massimo mensile erogabile 136,37 per 11 mensilità).

Il bonus asilo nido non è cumulabile però con la detrazione prevista dall’articolo 2, comma 6, legge 22 dicembre 2008 (detrazioni fiscali frequenza asili nido), a prescindere dal numero di mensilità percepite.
A decorrere dal 2020, l’importo del bonus erogato varia in base al valore dell’ISEE minorenni riferito al minore per cui è richiesta la prestazione, secondo le seguenti fasce:

Link Sponsorizzati:

  • ISEE minorenni fino a 25.000 euro = importo erogabile 3.000 euro
  • ISEE minorenni da 25.001 euro fino a 40.000 euro = importo erogabile 2.500 euro
  • ISEE minorenni da 40.001 = importo erogabile 1.500 euro

Nel caso in cui non sia presente un ISEE minorenni in corso di validità, il budget assegnato sarà pari a 1.500 euro.
Dall’INPS sarà preso a riferimento l’ISEE minorenni in corso di validità l’ultimo giorno del mese precedente a quello di presentazione della domanda.

Bonus Asilo Nido: ecco tutti i requisiti

Ora invece affrontiamo il tema requisiti per i quali bisogna avere per essere parte dell’aiuto del Governo, col Bonus Asilo Nido.
La domanda può essere presentata dal genitore di un minore nato o adottato in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana
  • cittadinanza UE
  • permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo
  • carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione europea; (art. 10, decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30)
  • carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza dell’Unione europea (art. 17, d.lgs. 30/2007)
  • status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria
  • residenza in Italia
  • relativamente al contributo asilo nido, il genitore richiedente deve essere il genitore che sostiene l’onere del pagamento della retta
  • relativamente al contributo per forme di assistenza domiciliare, il richiedente deve coabitare con il figlio e avere dimora abituale nello stesso comune

Inoltre, tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda.
In caso di adozioni o affidamenti preadottivi verrà presa in considerazione la data più favorevole tra il provvedimento di adozione e la data di ingresso in famiglia del minore, purché successivo al 1° gennaio 2016.

Bonus Asilo Nido: Come e quando fare domanda?

Bene la domanda del bonus è possibile inviarla in tutto l’anno del 2020, fino al 31 dicembre, tramite i servizi online del portale dell’INPS.
In alternativa, si può fare la domanda tramite:

  • Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile
  • Tramite enti di patronato, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi

Ricorda: nel caso in cui il richiedente intenda accedere al bonus asilo nido si ricorda che, ai fini del rimborso, è necessario che la domanda sia presentata dal genitore che sostiene il pagamento della retta.
Per maggiori informazioni sul Bonus Asilo Nido, recati alla pagina ufficiale dell’INPS, riguardante il bonus cliccando sul link sopra riportato.

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!