Canone Rai: a partire dal 2015 l’importo da pagare verrà dimezzato

Link Sponsorizzati:

canone rai esenzione

Novità per i tantissimi italiani che annualmente pagano l’odiatissimo canone Rai,ovvero la tassa sulla detenzione di apparecchi atti o adattabili alla ricezione di radioaudizioni televisive nel territorio italiano.

La novità prevede una riduzione sostanziale dell’importo da pagare, che per famiglie con difficoltà economiche dovrebbe essere ridotto fino ad un terzo dell’importo attuale, mentre per le altre famiglie, lo stesso non dovrebbe superare i 65 euro. Dunque, si tratterà di una tassa che finalmente verrà pagata in base al proprio reddito e in base anche ai consumi delle famiglie. La riduzione dovrebbe partire già dal 2015, visto che nel mese in corso, il governo presenterà in aula il decreto che introdurrà proprio i nuovi criteri di calcolo.

Sostanzialmente, il trucco sarebbe quello di inserire nelle dichiarazioni Irpef di essere in possesso o meno di un apparecchio televisivo, in modo tale che possa essere già stabilito l’importo in base al reddito. Tale decreto, nel giro di poco tempo dovrebbe essere convertito in legge e così partire già per il mese di gennaio 2015, e dare così la possibilità alle famiglie italiane di cominciare a risparmiare già da subito.L’importo minimo sarà di 35 euro, e quello massimo, come abbiamo già anticipato sarà di 65 euro, ovvero circa la metà dell’importo attuale di 113,50 euro.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.