Concorso Pubblico Esercito Italiano: 1750 nuove assunzioni.

Link Sponsorizzati:

esercito italiano

E’ stato indetto un concorso per il reclutamento di nuovi volontari in ferma prefissata di un anno nell’Esercito Italiano.
Il bando prevede il reclutamento di 1750 VFP1 ed è possibile candidarsi per il concorso entro e non oltre il 3 Marzo 2016.
Il concorso è stato organizzato dal Ministero della Difesa, Dipartimento per il Personale Militare, che ha spiegato in una nota che i 1750 VFP1 che saranno reclutati saranno inseriti nel mese di Giugno 2016.

Requisiti

Per potersi candidare al concorso occorre soddisfare i seguenti requisiti obbligatori:

  • possesso della cittadinanza italiana
  • godere dei diritti civili e politici
  • età compresa tra 18 e 25 anni
  • non avere ricevuto alcuna condanna penale e non essere sotto processo per un delitto penale non colposo
  • non avere alcun impedimento ad essere assunti presso una Pubblica Amministrazione e non esserne stati licenziati in passato o essere stati dichiarati destituiti, dispensati o decaduti
  • possesso dell’idoneità psico fisica per la mansione
  • possesso della licenza media
  • non avere tenuto comportamenti contrari alle Istituzioni Democratiche o alla Costituzione Repubblicana
  • non avere abusato di alcool, stupefacenti o sostanze psicotrope negli ultimi cinque anni
  • non essere già in servizio come volontario presso una Forza Armata dello Stato

Selezione

Il concorso si svolgerà attraverso diverse fasi:

  • valutazione della domanda di iscrizione e controllo dei requisiti
  • accertamenti psico fisici e attitudinali
  • prova di efficienza fisica
  • colloquio orale
  • assegnamento all’esercito in caso di superamento delle prove precedenti

Candidatura

Tutti gli interessati potranno candidarsi al concorso solo ed esclusivamente mediante la procedura online prevista sul sito ufficiale del Ministero della Difesa. Da li è possibile scaricare il modulo dopo aver effettuato la registrazione sul sito e aver cliccato il tasto “Partecipa”.
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.