Coronavirus: arrivano gli Assegni Indennità e altre forme di sostegno economico.

Oltre ad essere una chiara emergenza sanitaria, quella del Coronavirus si potrà presto tramutare anche in una batosta per l’economia italiana e non solo. Basti pensare alle numerose aziende del Nord Italia attualmente ferme, ed allo stop delle importazioni dalla Cina che sta creando non pochi problemi al nostro Paese e non solo.

assegno per disoccupati

La sofferenza economica si ripercuote sicuramente sul PIL, ma sono soprattutto le piccole attività ad essere messe in ginocchio da questa emergenza, ed è per questo motivo che il Governo sta studiando delle misure tempestive per cercare di andare incontro ai professionisti, alle imprese ed alle famiglie.

Sono infatti soprattutto le Partite Iva ad essere in pericolo, in quanto già prive di paracadute o altri ammortizzatori sociali, spesso ignorate dagli ultimi Governi. Questa volta sembra che i ministri dell’Economia e del Lavoro e delle Politiche Sociali si stiano mettendo al lavoro per trovare una formula di aiuti per i possessori di Partite Iva dei Comuni delle zone rosse in Lombardia e Veneto, in particolare per le cittadine di Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione d’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini in provincia di Lodi e di Vo’ Euganeo in provincia di Padova.


Una prima ipotesi che è circolata è quella di stanziare una cifra intorno ai 500 euro per i prossimi tre mesi, magari tramite agevolazioni fiscali, ma è ancora presto per poter dare delle notizie più precise.

Gli eventuali aiuti per le Partite Iva andranno quindi ad aggiungersi alla sospensione temporanea delle rate dei mutui per tutti i cittadini delle zone rosse, cui presto si aggiungeranno lo stop per tutte le cartelle di pagamento, dei versamenti delle imposte, delle ritenute e di tutti gli adempimenti tributari. Per il Governo quindi l’emergenza Coronavirus costerà subito 20 milioni di euro, cui si aggiungeranno altre spese che potranno arrivare ad oltre 300 milioni.

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.