Cosa fa l’operatore ecologico? Mansioni, stipendio, lavoro e requisiti.

L’operatore ecologico in passato era una figura professionale comunemente conosciuta come lo spazzino o netturbino. Parliamo dell’addetto alle pulizie delle strade in città.

I tempi si sono evoluti e quei termini che avevano un sapore un po’ denigratorio sono stati sostituiti da una terminologia più adatta: operatore ecologico.

Se stai cercando lavoro e trovi richieste in questo settore, ma non sai quali requisiti sono richiesti e che cosa fa nello specifico un operatore ecologico, continua la lettura di questa guida.
Abbiamo raccolto le informazioni necessarie che cerchi e ti spieghiamo tutto quello che ti serve sapere.

Chi è l’operatore ecologico

L’operatore ecologico è l’addetto alla pulizia di strade e vie della città. Con l’ausilio dell’attrezzatura adatta ha il compito di tenere pulite le vie e raccogliere la sporcizia dai marciapiedi.

Accessori dell’operatore ecologico

  • Scopa e paletta
  • Mezzi per la raccolta dei rifiuti
  • Macchina spazzatrici
  • Macchina pulitrice
  • Mezzi per la raccolta differenziata

Distinguiamo diverse categorie di operatore ecologico. C’è la figura che si avvale di una scopa e di paletta per spazzare la strada, angoli, viali, piazze e marciapiedi. Raccoglie i sacchetti pieni di spazzatura dei cestini che si trovano sui marciapiedi a disposizione dei passanti e li sostituisce con quelli nuovi.

Per spostarsi ha un piccolo mezzo che gli permette di muoversi agevolmente per la città e all’interno delle zone a lui designate per mantenere il decoro della città.
Poi c’è l’operatore ecologico che si occupa della pulizia della città, utilizzando i mezzi per la raccolta dei rifiuti.
Adopera spazzatrici e macchine per la disinfestazione delle strade. Altre macchine a disposizione dell’operatore ecologico sono le macchine pulitrici, che solitamente percorrono le vie cittadine durante le ore notturne, quando non vi è il traffico urbano.

Quali sono le aree urbane che pulisce un operatore ecologico

Un operatore ecologico è incaricato di mantenere pulite le vie città, parchi giochi, giardini immersi nel verde, zone per bambini e tutte le aree pubbliche presenti sul suolo cittadino.
Si occupa di ripulire i cassonetti che sostano per le strade e possono lavorare in maniera individuale oppure in squadra. Tale scelta avviene in base alle varie zone da ripulire, se l’area è molto ampia e vasta, tanto da richiedere il lavoro di più addetti, sarà necessario ingaggiare una squadra con diversi operatori ecologici.

Raccolta differenzia e operatori ecologici

La raccolta differenziata è diventata una sana abitudine dei cittadini e dei comuni che finalmente si sono attrezzati per offrire un servizio ottimale alla città. Questo ha portato le aziende addette alla raccolta dei rifiuti, a richiedere personale per far fronte alla mole di lavoro in aumento.
Ogni operatore addetto alla raccolta differenziata ha un ruolo ben preciso. C’è l’operatore ecologico addetto alla raccolta del vetro, quello alla carta e cartone, umido, cioè l’organico, della plastica e dell’indifferenziato.
Per eseguire in modo completo la sua mansione deve guidare un mezzo che deve saper comandare bene e seguire un percorso ben preciso.
Ogni operatore ecologico ha un suo percorso prestabilito, deve essere attento e guidare con coscienza.

Rifiuti ingombranti

L’operatore ecologico in base alle ordinanze dei vari comuni, ha il compito di eliminare i rifiuti ingombranti, quali mobili, elettrodomestici e simili, che il cittadino può richiedere come servizio a domicilio.

Le città hanno un loro regolamento in materia e un numero di telefono al quale i cittadini devono chiamare per richiedere tale servizio, che viene erogato in giorni prestabili e a orari concordati. Al fine di evitare che rifiuti ingombranti siano assembrati agli angoli delle strade.

Come candidarsi per diventare operatore ecologico

Gli interessati che stanno cercando un lavoro e pensano a questa eventuale soluzione, possono rivolgersi alle aziende private o pubbliche delle proprie città.


Si consiglia di visionare bene le richieste delle varie aziende e inviare la domanda per un eventuale colloquio, avendo cura di rispettare tutte le indicazioni richieste nei loro uffici delle risorse umane.

In alternativa, prendete tutte le informazioni e compilate i moduli, che oggi sempre più spesso, si trovano nei siti internet aziendali.

Quando fare il concorso per diventare operatore ecologico

Per quanto riguarda la Pubblica Amministrazione, la selezione avviene tramite concorso pubblico specifico per operatore ecologico.

Requisiti per candidarti

Quali sono le competenze che deve avere un individuo che intende candidarsi come operatore ecologico?
Per questo lavoro non sono richiesti titoli particolari, è importante possedere la patente B e aver conseguito la licenza della scuola media.
Eventuali esperienze simili possono riempire il curriculum , perché aumentano le possibilità di essere assunti da un’azienda privata o pubblica.

Una richiesta necessaria è una buona prestanza fisica. Il lavoro è faticoso e richiede la turnazione diurna, pomeridiana e notturna.
Inoltre per la guida dei camion è importante avere la patente C, necessaria per la guida di alcuni mezzi specializzati, quali i compattatori. Inoltre è richiesta la Carta Qualificazione del conducente che specifiche tali competenze.

La formazione per la guida dei mezzi è indispensabile, perché l’operatore in azione deve sapere quali manovre eseguire per il carico e scarico dei rifiuti e, nello specifico, conoscere le singole tipologie per smaltirle nel modo migliore e corretto.
Sono apprezzati corsi di specializzazione per la conoscenza e l’uso dei vari macchinari utilizzati per lo smaltimento delle varie tipologie di rifiuti, quali l’organico, la plastica, il metallo, il cartone e quelli ingombranti.

Cosa indossa l’operatore ecologico

L’operatore ecologico indossa tute speciali, con guanti, copri capo, visiera e tutto l’occorrente per la sicurezza della persona.

L’operatore ecologico può fare carriera

A differenza di quanto si pensi, anche l’operatore ecologico può fare carriera. In passato questa figura aveva una rilevanza differente, oggi grazie alle varie qualifiche e competenze anche l’operatore ecologico nel corso degli anni può aspirare ad un avanzamento di carriera.

  • In che cosa consiste la carriera dell’operatore ecologico

Come abbiamo ampiamente dettagliato in questa guida, ci sono diversi campi di azione, quali come ad esempio guida di macchine spazzatrici neve e stradali.
Chi ricopre il ruolo del classico spazzino, nel tempo, implementando le sue competenze, può avanzare di carriera e svolgere mansioni con un grado qualitativo professionale migliore.

Perché fare l’operatore ecologico

In passato questa mansione era sottovalutata e non apprezzata. Oggi il ruolo di operatore ecologico ha un compito e valore diverso.
L’operatore ecologico è una persona che si prende cura dell’ambiente, svolge un compito importante nell’era in cui si parla tanto d’inquinamento e di salvare la natura. Motivo per cui anche il nome professionale ha assunto una terminologia più specifica e rilevante.
Inoltre, questo lavoro non richiede particolari requisiti, basta una licenza media, buona prestanza fisica, attitudine al lavoro e prendere le patenti B e C per le mansioni di cui abbiamo parlato sopra.

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.