Debiti con Equitalia? Esiste una via di fuga: ecco di cosa si tratta.

Link Sponsorizzati:

equitalia

Tutti i cittadini con problemi di debiti nei confronti dell’Agenzia delle Entrate (Equitalia) possono ora contare su un’arma in loro favore che consiste nella legge del sovraindebitamento che ha ottenuto le prime sentenze favorevoli come nel caso di un’impiegata in cassa integrazione . La donna infatti ha ottenuto una riduzione del proprio debito da 86.000 euro a 11.000 euro come stabilito da una sentenza del Tribunale di Varese.

Anche i Tribunali di Como e Monza hanno emesso due sentenze simili: a Como un’imprenditrice ha ottenuto un taglio del debito di circa il 74$, mentre a Monza è stato stilato un piano del consumatore dove ad una famiglia di privati il debito è stato ridotto da 150.000 euro a 52.000 euro.
La sostanza delle sentenze prevedeva il fatto che tali cifre erano: “il massimo che i debitori potevano sostenere”.

Per poter ottenere il favore della legge del sovraindebitamento i debitori devono soddisfare due requisiti: dimostrare di non essere in grado di pagare l’intero ammontare del debito e di non essere in grado di poter rispettare le obbligazioni e gli impegni presi con i creditori.
Secondo Pasquale Lacalandra, un legale specializzato in diritto fallimentare, questa legge è utile perchè aiuta i debitori, ma anche i creditori che altrimenti rischierebbero di vedere completamente persi i soldi.

E’ giusto precisare che i Tribunali possono emettere sentenze positive solo se viene presentato un piano di pagamento adeguato e ben strutturato, la legge di sovraindebitamento non potrà essere usata solo per ottenere una scusa per dilazionare i tempi e poi non adempiere ai propri obblighi.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *