Energie Rinnovabili: 6,5 milioni di nuovi posti di lavoro nel mondo.

Link Sponsorizzati:

Energia eolica e fotovoltaica

Da alcuni studi effettuati, sembra che il settore delle rinnovabili, in forte crescita rispetto allo scorso anno, garantisca molti posti di lavoro per unità di potenza rispetto alle energie fossili. Il rapporto annuale di IRENA, ha rilevato che solo nel 2013, le fonti energetiche rinnovabili hanno dato lavoro a circa sei milioni e mezzo di persone in tutto il mondo.

Secondo uno studio effettuato dall‘Università di Sidney, le fonti rinnovabili offrono più lavoro rispetto a quelle fossili: nello specifico, il fotovoltaico offre 40 posti di lavoro per MW, l’eolico ne garantisce 15 e l’idroelettrico, invece, 11. Il carbone ne garantisce 8 e il petrolio appena uno e mezzo.

E’ chiaro, dunque, che i settori danno più possibilità di lavoro sono:

– il fotovoltaico che offre 2,2 milioni di posti
– i biocombustibili liquidi che offrono 1,4 milioni di posti.

Per quanto riguarda le nazioni con più occupati nel settore, al primo posto troviamo la Cina, con 2,6 milioni di persone, seguita dal Brasile con 900 mila persone impiegate nel settore del bioetanolo e del biodiesel.
A seguire troviamo gli Stati Uniti, l’India e la Germania con 370 mila occupati.

Per quanto riguarda l’Italia, sembra che abbia offerto solo 53 mila posti di lavoro permanenti, ovvero in attività di esercizio e manutenzione, e circa 137 mila temporanei per un totale di 190 mila posizioni lavorative, rappresentando circa il 14% degli occupati dell’Unione Europea nel settore.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *