Germania: approvato il salario minimo di 8,50 euro l’ora.

Link Sponsorizzati:

bandiera germania

La Germania, dopo alcuni mesi di lavoro, e trattative, ha approvato la legge che sancisce l‘introduzione di un salario minimo per tutti i lavoratori del paese. Novità e sicuramente una buona occasione per tutti coloro che avevano in progetto un trasferimento all’estero per lavoro, e sopratutto in questa nazione. Questa nuova legge prevede la revisione dell’importo dell’importo dell’orario di lavoro, il quale è stato fissato a 8,50 euro l’ora. Ciò significa che ogni lavoratore che lavorerà in Germania guadagnerà 8,5 euro all’ora.

La misura adottata, potrebbe far aumentare la domanda interna del Paese, anche se di suo la Germania è stata una nazione che ha da sempre gestito in maniera ottimale l’aspetto lavorativo ed economico soprattutto. Ci sono voluti mesi prima che la legge fosse approvata, a causa di alcune opposizioni da parte di imprese, rappresentanti delle lobby e delle stesse forze politiche e sociali che aveva optato per l’estensione del provvedimento a tutte le categorie sociali.

Alla fine, la norma è stata approvata con soli 5 voti contrari e verrà applicata a partire dal 1 gennaio 2015, e coinvolgerà circa.
Come ogni misura, anche questa prevede delle eccezioni, ovvero non potranno usufruire del salario minimo: 

– i disoccupati di lunga data
– i minori di 18 anni
– gli apprendisti
– i lavoratori stagionali
– i tirocini obbligatori
– coloro che distribuiscono giornali.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *