Giovanni Rana aumenta lo stipendio ai dipendenti: «Più 25% e 400 euro per la babysitter»

Mentre numerose aziende, in difficoltà o semplicemente per approfittare della situazione, stanno licenziando i propri dipendenti in seguito all’emergenza sanitaria derivata dall’epidemia da Coronavirus, una bella notizia arriva per un gruppo di lavoratori.

In particolare parliamo dei dipendenti della nota azienda Rana, famosa in tutta Italia e non solo per la pasta, che sono stati premiati con un aumento di stipendio, come confermato dall’amministratore delegato Gian Luca Rana. Questa iniziativa è costata all’azienda quasi due milioni di euro, ma è stato un riconoscimento dovuto, come confermato dall’Amministratore, per “i nostri 700 dipendenti che nelle cinque fabbriche stanno continuando a lavorare per mantenere la continuità degli approvvigionamenti alimentari, un lavoro stoico che non può che essere premiato”.

Link Sponsorizzati:

Il piano presentato dall’azienda Rana per i propri dipendenti vale dal 9 di marzo, e coprirà anche il mese di aprire e consiste in un aumento di stipendio per tutti i dipendenti del 25% per ogni giorno lavorato, ma anche un premio straordinario di 400 euro per le spese di babysitting per eventuali figli. Ma non solo, l’azienda di Giovanni Rana ha confermato anche una nuova polizza assicurativa, anche per i dipendenti attualmente in fase di smart working, per eventuali casi di contagio da Covid 19. Un’ennesima prova di come non tutte le aziende italiane siano uguali, ma che tra tanti approfittatori esistono anche degli uomini veri, di altri tempi, che hanno a cuore i propri dipendenti e nei momenti di difficoltà cercano di trasmettere tranquillità, invece di cercare modi per aumentare i propri guadagni.

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.