Imprenditore denuncia: “Per colpa del Reddito di Cittadinanza, non trovo lavoratori!”

Imprenditore italiano denuncia: “Per colpa del Reddito di Cittadinanza, non trovo persone che vogliano lavorare!”

bachisio ledda

Dall’introduzione del Reddito di Cittadinanza ormai si legge e si sente in giro di tutto e di più. L’ultima notizia a riguardo viene raccontata direttamente da un imprenditore, tale Bachisio Ledda, Presidente della società di consegna postale Mail Express Group, che sostiene che per colpa del Reddito di Cittadinanza non riesce più a trovare del nuovo personale e c’è il rischio concreto che i colloqui di lavoro vengano totalmente disertati.

Bachisio Ledda, già noto in passato per aver partecipato alla trasmissione televisiva “Boss in Incognito” in onda su Rai 2, ha parlato in un’intervista ad un quotidiano nazionale del Reddito di Cittadinanza: “è un provvedimento che toglie la convenienza a cercare un impiego, con 780 euro offerti praticamente senza sforzi si toglie alle persone la volontà di cercare un lavoro, soprattutto per quei tipi di lavoro a basso reddito, con il rischio concreto della sparizione e del disincentivo dei lavori part time”.

Ledda ha poi continuato e concluso: “Se per un lavoro del genere lo stipendio è di 700 euro, che volontà ci sarà per uno che ne guadagna 780 stando a casa di iniziare a lavorare? senza contare che da casa è poi possibile trovare qualche lavoretto pagato in contanti per arrotondare, sarà la fine per queste società che offrono questo tipo di lavori”.

Esagerazione o verità? a voi i commenti a riguardo sui pro e i contro del nuovo Reddito di Cittadinanza introdotto con la scorsa manovra economica da parte del Movimento Cinque Stelle.


Commenti

comments

6 Responses to Imprenditore denuncia: “Per colpa del Reddito di Cittadinanza, non trovo lavoratori!”

  1. Juanne ha detto:

    Non bisogna dire bagianate….. sappiamo benissimo che ed é risaputo che quando si assume una persona che percepisce il reddito di ccittadinanza, questo , appena assunta la persona, viene elargito al datore di lavoro! Il problema é….,.,, Lei dará al neo assunto una paga piu alta del reddito stesso? Oppure é uno di quelli che pagano un euro all’ora?

    • Giulia ha detto:

      La paga è di 700 euro ma chissà perché non viene specificato se full time o part time…se non trova nessuno credo sia un full time…

  2. Roberto Pardo ha detto:

    Incredibile!!!
    Si ha la faccia di rivendicare il diritto di offrire lavoro a 700 euro???
    Questo provvedimento difende il nobile principio, sancito con anni di lotte e sangue, definito “giusta paga”.
    Purtroppo alcuni scellerati governi pregressi hanno annullato questo diritto, trasformando il lavoro (inteso come principio costituzionalmente garantito) in schiavitù.
    Lo stipendio deve essere dignitoso, e non uno strumento di ricatto.
    Speriamo che si riesca a ripristinare i diritti sanciti dallo statuto deii lavoratori, rpristinandolo, alla faccia degli schiavisti.

  3. Giovanni ha detto:

    Cari datori di lavoro, oggi con 700 €. Non ti paghi quasi neanche un affitto di casa in una città del sud, ma ci rimane da pagare acqua luce e gas, un auto o un mezzo da mantenere, ma come pensate che la gente possa vivere con queste vostre richieste di schiavitù, “se vuoi lavorare e cosi o vai al trove”portate il lavoro ad uno stipendio di almeno 1.100/1.200€., così la gente non va ha rubare ne richiede il reddito di cittadinanza, e su 8 ore non 12 o più giornaliere.

  4. Sandeo ha detto:

    Cosi il reddito di cittadinanza farà sparire i “datori di lavoro” come questo personaggio che penzano di pagare 700 euro e tenere alla fame le persone.

  5. Roby ha detto:

    E un’emerita bugia, assumi i lavoratori con una giusta paga, e avrai la fila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.