Lavorare in Australia: come trovare lavoro.

Link Sponsorizzati:

Ecco come trovare lavoro in Australia: consigli pratici e posizioni aperte.

lavoro australia

Ami viaggiare? Ti eccita l’idea di lasciare finalmente il tuo paese e trasferirti in una nazione che ad oggi offre ottime possibilità di lavoro? Allora l’articolo che stiamo per proporti sicuramente ti luciderà le idee e ti aiuterà a capire se è davvero quello che vuoi.

Per tanto vi parleremo della possibilità di lavorare in Australia,certo l’Australia per noi italiani non è da definirsi proprio:” Dietro l’angolo” ma questa nazione ha sicuramente molte risorse in più rispetto al nostro paese:L’Italia.In Italia negli ultimi anni aumenta sempre di più il numero di disoccupati,raddoppiano gli inoccupati e soprattutto nel peggiore dei casi accrescono i suicidi.Sembra impossibile buttarsi alle spalle la crisi economica.

Trasferirsi  in Australia per lavoro, impone la conoscenza delle norme che in questo paese regolano il mercato del lavoro. Vi sono infatti una serie di obblighi e di adempimenti a cui gli aspiranti lavoratori devono adempire. Esistono per tanto una serie di permessi che è necessario farsi rilasciare dal governo. Uno dei più noti è il Working Holiday Visa e può essere richiesto da tutti i giovani tra i 18 e i 30 anni di età, consente di vivere per un anno in Australia o di studiare per un periodo di 17 settimane.

Come ottenere il visto:

E’ possibile richiederlo al Dipartimento dell’immigrazione – www.immi.gov.au – o all’ ambasciata Italiana a Roma,per rinnovarlo invece è possibile lavorare nelle fattorie, non avere compiuto 31 anni, rientrare in Australia entro 12 mesi dalla concessione e essere nel posto in cui si fa richiesta nel momento in cui viene rinnovato di conseguenza o in Australia o all’estero (in base alla nazione o paese per la quale si è richiesto).

Esistono tutta via altri tipi di permessi  di lavoro come ad esempio il: Standard Businnes Sponsorship che ha una durata massima di 2 anni e in cui è il datore a fungere da sponsor e a garantire per il lavoratore.Per tutti coloro che invece vogliono mettersi in proprio ed aprire una propria attività all’esterno,esiste il : Businnes Visa.
Ci auguriamo che l’articolo di seguito proposto vi sia stato davvero d’aiuto.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.