Lavorare nei villaggi turistici: si assume personale in Italia e all’estero.

Link Sponsorizzati:

lavoro-villaggi-turistici

Se siete interessati a lavorare nei villaggi turistici anche nella prossima stagione invernale sarete felici di apprendere che sono disponibili diverse opportunità di lavoro sia all’estero che in Italia con discrete retribuzioni. E’ possibile candidarsi ai vari posti disponibili fino al 28 Ottobre 2016.
La selezione sarà curata dalla rete Eures che ha precisato quali sono i profili ricercati dalle società che gestiscono tali villaggi turistici: istruttori sportivi, artisti, animatori, hostess e steward per manifestazioni, eventi o fiere.

Tutti i candidati devono soddisfare una serie di requisiti obbligatori:

  • età superiore ai 18 anni
  • aver terminato la scuola dell’obbligo
  • conoscenza della lingua inglese di livello B secondo il Quadro Comune Europeo di Riferimento
  • conoscenza della lingua tedesca di livello B o C secondo il Quadro Comune Europeo di Riferimento
  • entusiasmo e motivazione
  • predisposizione ai rapporti interpersonali
  • capacità di lavorare sotto stress e per diverse ore durante la giornata

Gli Istruttori Sportivi dovranno avere anche una laurea in scienze motorie o un brevetto che abiliti all’attività sportiva.
Tutte le risorse ritenute idonee firmeranno un contratto con le seguenti condizioni: retribuzione attraverso voucher inps, contratto occasionale con una ritenuta d’acconto, a tempo determinato e full time. La retribuzione varia quindi tra 500 e 1000 euro al mese, comprensiva di alloggio e divisa, a seconda dell’esperienza del candidato.

Tutti gli interessati possono candidarsi per partecipare alla selezione che si terrà il giorno 3 Novembre a Torino e coloro che saranno ritenuti idonei lavoreranno dal 20 Dicembre 2016 al 31 Marzo 2017.
Gli interessati devono inviare la propria candidatura all’indirizzo di posta elettronica eures.pinerolo@cittametropolitana.torino.it .
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *