Lavoro e Tirocini per traduttori presso la sede del Parlamento Europeo.

Link Sponsorizzati:

parlamento europeo

Opportunità di lavoro presso la sede del Parlamento Europeo, a Lussemburgo, come traduttori. Si tratta di tirocini della durata di 3 mesi con possibilità di proroga per altri 3 mesi, naturalmente retribuiti con uno stipendio che si aggira sui 1.223,26 euro al mese, nonché di un’esperienza di lavoro e formazione molto importante per chi ha voglia di crescere professionalmente a livello internazionale o acquisire conoscenze circa le attività svolte all’interno delle istituzioni europee. Tali offerte sono rivolte ai laureati o a coloro che siano in possesso di un diploma equipollente di durata triennale, che abbiano conoscenze delle lingue.

I candidati ideali dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

– essere cittadino di uno stato membro dell’Unione Europea o di un altro paese candidati all’adesione
– aver compiuto i 18 anni
– non aver mai beneficiato di un tirocinio retribuito o di qualsiasi altro incarico con durata di più di 4 settimane consecutive presso un’istituzione europea, un deputato o un gruppo politico del Parlamento Europeo
– aver terminato gli studi universitari, entro le scadenze fissate per la presentazione delle domande
– conoscere perfettamente una delle lingue ufficiali dell’Unione Europea o della lingua ufficiale di un paese candidato all’ adesione dell’Unione europea e un’approfondita conoscenza di altre due lingue ufficiali dell’Unione Europea.
Sarà possibile inoltrare la propria candidatura in 3 periodi dell’anno, ovvero, è previsto:
– un periodo di iscrizione dal 15 giugno al 15 agosto, che prevede l’inizio del tirocinio il 1° gennaio
– un periodo di iscrizione dal 15 settembre al 15 novembre, con inizio del corso di tirocinio il 1° aprile
– periodo di iscrizione dal 15 dicembre al 15 febbraio, con inizio tirocinio dal 1°ottobre.

Dunque, al momento, inoltrando la candidatura entro il 15 agosto, si ci candiderà per il corso di tirocinio con inizio il 1° gennaio 2014.

Le candidature potranno essere inviate online nell’area del Parlamento Europeo dedicata ai tirocini. Bisogna dunque cercare la voce, “Tirocini di traduzione per titolari di diplomi universitari”. Non appena inoltrata la domanda online, questa potrà essere modificata, completata e presentata in una sola operazione. Ricordate di conservare una copia del numero che vi sarà richiesto al momento della convalida dell’iscrizione online.
Si potrebbe verificare, inoltre, la possibilità di effettuare una preselezione, e in questo caso sono richiesti ulteriori documenti, tra i quali:
-l’atto di candidatura, firmato e compilato
– copia del passaporto o della carta d’identità
– copie dei diplomi o certificati
– copia dei risultati universitari .

Per chi fosse interessato, consigliamo di leggere attentamente, le Norme interne relative ai tirocini per traduttori, cliccando direttamente sul seguente link.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *