Mare da sogno e con 7 euro mangi pesce fresco: ecco l’Albania.

Link Sponsorizzati:

vacanza in albania

Fino a qualche tempo fa, erroneamente, l’Albania era considerato un paese non appetibile dal punto di vista del turista. Invece i nostri vicini possono vantare un territorio davvero fantastico con una serie di città molto interessanti ed una riviera meridionale che può fare invidia alle coste più belle d’Europa, col vantaggio, inoltre, di essere particolarmente low cost.

L’Albania mantiene anche un discreto fascino grazie al fatto che fino ad oggi non è ancora una meta molto ambita tra i turisti, anche per la mentalità retrograda della maggior parte degli italiani che associano ancora gli albanesi ai migranti di qualche anno fa, con i gommoni e le tragiche situazioni che viveva tale popolo non molto tempo fa.
Intanto l’Albania sta crescendo vorticosamente negli ultimi anni come meta turistica, anche agevolata da alcuni finanziamenti europei stanziati da Bruxelles che hanno permesso di costruire la nuova passeggiata a mare di Valona, un percorso di oltre due chilometri nella vegetazione. E peccato che l’Italia abbia messo le mani sull’autostrada principale, interrotta alcune decine di chilometri prima della fine a causa del fallimento dell’impresa di costruzioni che ha portato la nostra bandiera in giro a fare la solita figuraccia.

Ma soprattutto la migliore notizia per i turisti riguarda i prezzi: sette giorni nell’Hotel New York di Valona (quattro stelle) arrivano al massimo a 700 euro per una suite familiare da quattro posti che altrove costerebbe almeno il doppio, soprattutto in alta stagione. Ma anche in giro per ristoranti e locali le sorprese non finiscono: un piatto di linguine ai frutti di mare costa appena 3 euro, mentre al mare si possono spendere massimo due euro per un lettino ed un ombrellone.
Segnaliamo l’inconveniente secondo cui non vi sono convenzioni tra le compagnie telefoniche albanesi e quelle europee, per cui con qualsiasi operatore telefonico si vada in Albania, non è possibile telefonare a costi competitivi, occorre quindi prendere una scheda sim locale che permette di navigare per 5 GB al mese a 15 euro.

La maggior parte delle spiagge albanesi sono libere e paradisiache, con oltre 363 km di litorale che offrono diverse tipologie di spiagge che possono accontentare ogni tipo di turista. L’Albania offre anche dei posti incantevoli come la spiaggia di Gipe, nei dintorni di Dhermi, che si cela dietro un canyon naturale davvero da urlo, ma che richiede oltre 30 minuti di passeggiata per essere raggiunta.
Nel vostro ipotetico viaggio albanese non dimenticate di visitare Porto Palermo, con la splendida fortezza costruita da Alì Pasha e la splendida città di Saranda, che ricorda una piccola Montecarlo, con decine di alberghi extra lusso che affacciano direttamente sul mare ed offrono delle mete più esclusive ai turisti poco interessati alla spesa (pur essendo molto più economica di Montecarlo, ovviamente).

Nei prossimi anni sicuramente sentiremo parlare dell’Albania come tra le mete turistiche più ambite d’Europa, in quanto, per ora, offre coste, zone e posti pari ai migliori d’Europa, a prezzi di gran lunga più convenienti e low cost, che permettono a famiglie intere di pagare una vacanza praticamente la metà rispetto ad una consueta meta europea.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.