Ecco la nuova truffa via email: “Lei è colpevole di non aver pagato le imposte!!”

Link Sponsorizzati:

truffa email evasione fiscale

Le nostre caselle di posta elettronica sono purtroppo sempre oggetto di spam e phishing, quella brutta abitudine di ricevere mail che imitando impaginazioni di siti ufficiali cercano di rubare le nostre credenziali per accedere ai suddetti siti, o nella peggiore delle ipotesi per rubare dati sensibili come quelli della nostra carta di credito o di conti online tipo paypal.

Sono stati coinvolti negli anni diversi siti italiani, come ad esempio quello delle poste, ma l’ultima truffa phishing che sta circolando nelle caselle di posta elettronica degli italiani imita la Procura della Repubblica con una mail in cui si preannuncia un procedimento penale per riciclaggio di denaro ed evasione fiscale, con minaccia di arresto entro 24 ore e blocco di tutti i conti e pignoramento di qualsiasi proprietà.
La mail di phishing presenta un oggetto molto minaccioso con il nome e cognome ed il messaggio “sei sotto inchiesta” con mittente “Procura della Repubblica”. Con un po’ di attenzione i più furbi si possono subito accorgere che il vero mittente della mail è tutt’altro che un indirizzo istituzionale, ovviamente, ma i meno attenti possono cadere nella trappola aprendo la mail e trovandosi un corpo ben strutturato che imita in tutto e per tutto un atto ufficiale della Procura, con tanto di simbolo della Repubblica Italiana.
Vi riportiamo il testo della mail, al fine di aiutarvi a scovare il tentativo di phishing se doveste ricevere tale mail:

Inviata per la presentazione di persona sottoposta ad indagini art. 375 c.p.p.

La presente per comunicarLe che il Suo patrimonio immobiliare, così come il Suo conto corrente bancario, verranno posti in arresto con l’accusa di mancato pagamento delle imposte e concorso in riciclaggio di denaro ad effetto della causa xxxx. L’arresto entrerà in vigore dal 27.05.2016. Lei potrà prendere visione della causa xxxx cliccando sul link. In questo documento Lei ha la possibilità di trovare informazioni su come ricorrere in appello, il nominativo del giudice inquirente per la causa che La riguarda, la data e il luogo del dibattimento. Nel caso in cui Lei non si presentasse al dibattimento, lo stesso avrà luogo anche in Sua assenza. In caso di sentenza di condanna, Le verrà confiscata ogni proprietà e rischia una condanna fino a 15 anni di reclusione”.

Inutile rimarcare che tale mail è del tutto falsa, si tratta di una vera e propria truffa da manuale, qualsiasi clic sui link citati nel corpo della mail portano a siti poco affidabili che possono installare virus o carpire informazioni sensibili dal vostro computer che poi possono essere usate successivamente per frodi o furti di identità, portando diversi disagi alla persona coinvolta.
Il tentativo di truffa è stato già segnalato alla Polizia Postale che ha ricordato un po’ di procedure da seguire per non incorrere in problemi:

  • diffidate SEMPRE delle mail che invitano a inserire i propri dati personali, sia per cambi di password, che per promozioni o addirittura straordinarie vincite in denaro
  • non rispondere mai alla mail, ne cliccare sui link ne aprire mai gli allegati inseriti
  • riportate sempre una copia della mail e segnalatela alla Polizia Postale in modo che le autorità possano intervenire



Commenti

comments

One Response to Ecco la nuova truffa via email: “Lei è colpevole di non aver pagato le imposte!!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.