Raccolta di frutta e verdura: disponibili 500 offerte di lavoro in Italia.

Link Sponsorizzati:

raccolta pesche

Sono state rese disponibili oltre 500 opportunità di lavoro nel settore agroalimentare di diverse regioni Italiane tra cui Abruzzo, Puglia, Sicilia, Veneto ed Emilia Romagna. Tutti i candidati interessati alle varie campagne di raccolta di frutta e verdura potranno quindi interessarsi a tali opportunità leggendo questo articolo.

La selezione è curata dall’Agenzia per il lavoro Openjobmetis che ha annunciato che saranno 520 i posti disponibili da impiegare nella raccolta di frutta e verdura.
Nell’ambito della campagna Oro Rosso l’agenzia si sta occupando di ricercare circa 150 Carrellisti che saranno inseriti ad un percorso di formazione che inizierà nel prossimo maggio che permetterà di conseguire l’attestato di Carrelista uso radiofrequenza. I candidati dovranno avere una licenza media e disponibilità a lavorare su turni anche nei giorni festivi.

Oltre i 150 posti sopracitati sono disponibili 370 posti per diverse altre mansioni di raccolta frutta e verdura:

  • 200 raccoglitori di pesche, albicocche ed uva in Sicilia e in Puglia
  • 50 Addetti al trapianto di piantine di patate carote e finocchi in Abruzzo
  • 30 addetti alla scelta della frutta in Emilia Romagna
  • 30 addetti alla potatura e pulitura di piante da frutto a Verona
  • 20 raccoglitori di asparagi e diradamento piante in Emilia Romagna
  • 10 raccoglitori di albicocche pesche e susine in Emilia Romagna
  • 5 Magazzinieri in Emilia Romagna
  • 5 addetti al controllo della qualità in Emilia Romagna.

Tutti gli interessati alle varie posizioni lavorative disponibili possono visitare la pagina ufficiale dell’agenzia per il lavoro Openjobmetis dove è possibile inoltrare il proprio curriculum vitae. Per la campagna Oro Rosso invece è possibile inviare il curriculum a parma@openjob.it .
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *