Si assume nuovo personale per la stagione Estiva 2016: ecco come candidarsi.

Link Sponsorizzati:

lavoro stagione estiva 2015

L’agenzia per il lavoro Articolo1 ha pubblicato un annuncio per pubblicizzare una campagna di recruiting che mira all’assunzione di 700 risorse per lavori stagionali, in diversi settori e in tutta Italia.
Si tratta quindi di un’ottima occasione per i disoccupati che potranno comunque rientrare nel mondo del lavoro, anche se temporaneamente, ma farsi conoscere dalle varie aziende per poter aspirare ad un’assunzione successiva a tempo indeterminato.

I posti di lavoro a disposizione sono diversi e sono sia per figure esperte e già formate, ma anche per giovani alla prima esperienza, anche studenti, che possono arrotondare con qualche lavoretto durante le fasi di studio.
Le varie opportunità di lavoro sono rese disponibili anche dalle ferie dei dipendenti fissi ed anche dalla maggiore mole di lavoro soprattutto nelle zone turistiche.

Analizzando la pagina di Articolo1 notiamo come la maggior parte delle richieste arrivi infatti da alberghi, resort e villaggi, ma anche dai vari supermercati, soprattutto nelle sopracitate zone turistiche, per far fronte all’aumento di persone e di lavoro.
Tutti i candidati dovranno soddisfare diversi requisiti che variano a seconda del posto di lavoro, ma tutti dovranno parlare correttamente la lingua inglese per poter interagire con i turisti stranieri e tutti dovranno essere dotati di entusiasmo e orientamento al cliente.

Secondo l’annuncio pubblicato da Articolo1, saranno presto disponibili circa 365 posti di lavoro nel campo della ristorazione, 145 nel campo della grande distribuzione organizzata, 50 nel settore della moda e del lusso, 100 nel settore dell’intrattenimento, 80 nel settore della sanità.
Per inoltrare la propria candidatura è possibile mandare mail a diversi indirizzi a seconda del campo per cui ci si candida: gdo@articolo1.it , fashion@articolo1.it , intrattenimento@articolo1.it, sanita@articolo1.it , horeca@articolo1.it .

 



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *