Si assume personale sanitario sulle Piattaforme Petrolifere: 6000 euro al mese.

Link Sponsorizzati:

piattaforme petrolifere lavoro guadagnare

Gira da un po’ sul web una notizia secondo cui lavorare sulle piattaforme petrolifere sia molto conveniente e remunerativo, con stipendi che arrivano anche a 6.000 euro al mese, cifre che soprattutto noi italiani possiamo solo sognare. Si tratta però sicuramente di un lavoro impegnativo e faticoso, in condizioni difficili e non tutti sono in grado di affrontare l’esperienza.

Un impiegato di una piattaforma petrolifera di PetroChina ha spiegato come in alcuni anni sia riuscito a mettere da parte oltre 120.000 euro, ma che tutto questo è costato molto dal punto di vista psicologico e fisico, con interi mesi lontano dalla famiglia e dalla vita reale, una situazione molto debilitante.
Secondo le principali compagnia petrolifere, il profilo ideale di un lavoratore da piattaforma petrolifera rispecchia un uomo tra i 20 e i 50 anni con ottima conoscenza delle lingue straniere, capacità di lavorare e vivere in team e grande resistenza a turni di lavoro molto duri.

Su una piattaforma petrolifera, infatti, si possono lavorare anche 12 ore al giorno per 21 giorni, con successivo riposo di altrettanti 21 giorni, come sancito da diverse leggi internazionali sul lavoro che regolano la vita di una piattaforma petrolifera. Ogni dipendente di una piattaforma petrolifera viene controllato e monitorato quotidianamente dal punto di vista psicologico e fisico, grazie ad una squadra di medici, infermieri e psicologi.
Una guardia medica, su tali posti, è sempre infatti molto attrezzata per gestire qualsiasi evenienza, ma soprattutto per tenere sotto controllo i dipendenti nella loro quotidianetà, per evitare che questo tipo di lavoro altamente debilitante possa annientare l’uomo lavoratore.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *