Si taglia le vene e si getta dal balcone: “Era senza lavoro e aspettava chiamate da 1 mese”.

Link Sponsorizzati:

ambulanza sotto casa

La situazione all’interno del nostro Paese è alquanto difficile: il tasso di disoccupazione ha raggiunto livelli incredibili e la percentuale della aziende che quotidianamente decidono di abbassare le saracinesche, è altissima..

Il governo continua a non prendersi cura delle piccole-medie imprese che sono distrutte dal fisco e ciò crea solo problemi e ulteriori disoccupati: proprio un uomo di 49 anni, senza lavoro da parecchio tempo, ha deciso di togliersi la vita a San Donà di Piave.

W.C, che viveva solo in un appartamento, ha deciso di tagliarsi le vene e di gettarsi dal secondo piano per farla finita: oltre ad essere disoccupato, l’uomo aspettava una chiamata (che non è mai arrivata) da circa 1 mese.
L’ambulanza, arrivata sul posto nel giro di pochissimi minuti, è riuscita a portarla presso l’ospedale più vicino senza però riuscire a salvarlo.

Purtroppo questa è una situazione che accomuna milioni di italiani in tutto il Paese e il governo dovrebbe intervenire al più presto per poter essere d’aiuto nei confronti delle persone più sfortunate.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *