Storico Taglio dei Parlamentari: arriva il “Si” del Senato.

Incredibile novità: il Senato ha votato “Si” in favore della riduzione del numero dei Parlamentari.

Ben 300.000 euro di risparmi giornalieri e mezzo miliardo a legislatura: sono queste le cifre snocciolate dal ministro per i Rapporti con il Parlamento (Riccardo Fraccaro) che ha commentato il voto arrivato in favore del taglio.

Il Ddl costituzionale sul taglio del numero dei deputati da 630 a 400 e dei senatori da 315 a 200 ha ottenuto 185 sì, 54 no e 4 astenuti in Aula e ora e passa all’esame della Camera.
Questo nuovissimo provvedimento prevede cheil Presidente della Repubblica non possa nominare più di 5 senatori a vita. A favore del ddl hanno votato anche Forza Italia e Fdi, contrario invece il Pd.


Dario Parrini, il capogruppo del Pd in Commissione Affari costituzionali, è intervenuto per spiegare il voto contrario del Partito Democratico: “La riduzione del numero dei parlamentari andava collocato all’interno di una riforma seria che perlomeno porti al superamento delle due anomalie più gravi del sistema parlamentare italiano: il fatto che ci sono due camere  che fanno le stesse cose e il fatto che siamo l’unico Paese al mondo in cui un ramo del Parlamento non usa il suffragio universale per essere eletto”.

Su Facebook è Luigi di Maio stesso che commenta il tutto e precisa che taglio agli stipendi dei parlamentari approderà in un’altra proposta di legge. “Evviva! approvato il tagliapoltrone in Senato! Presto ci saranno 345 parlamentari e un risparmio di mezzo miliardo di euro a legislatura. Dicevano: impossibile! e invece se lo diciamo lo facciamo! collegatevi che festeggiamo insieme!”.

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.