Arriva un nuovissimo trucco per rubare energia elettrica: ecco quale!

Link Sponsorizzati:

magnete rubare energia elettrica

E’ vero che ci troviamo in un momento di forte crisi economica, ma è anche vero che questo non vuol dire che per poter risparmiare qualche soldo, bisogna ricorrere alla truffa. Ciò di chi stiamo parlando è, un sistema molto vecchio e utilizzato in quasi tutto il mondo e riguarda la messa in atto di alcuni trucchetti per rubare la corrente elettrica. Nello specifico si tratta di persone che pur di risparmiare qualche euro in bolletta, utilizzano dei mezzi del tutto illegali per rubare la corrente elettrica, manomettendo i contatori dell’energia elettrica.

I metodi utilizzati sono tantissimi, c’è per esempio chi decide di attaccarsi sull’energia elettrica pubblica, ovvero ai pali della luce, molto gettonati in questi anni, c’è chi invece decide di attaccarsi al contatore del vicino ma esistono anche persone che vivono per esempio nello stesso vicinato che si mettono d’accordo per pagare una sola bolletta, allacciando così la corrente in ogni abitazione.

La vera novità è quella alla quale stanno lavorando gli investigatori del Commissariato di polizia che hanno segnalato alla Procura due commercianti di Adria Città e l’altro di Bottrighe, in provincia di Rovigo. Secondo le indagini, questi utenti avrebbero raggirato l’azienda che fornisce energia elettrica applicando un magnete, che nello specifico ha il compito di rallentare il conteggio del consumo dell’elettricità. Si tratta dunque di un magnete, ovvero di una potente calamita che viene posizionata proprio sul contatore e che permette di rilevare solo parzialmente il consumo di energia elettrica.



Commenti

comments

14 Responses to Arriva un nuovissimo trucco per rubare energia elettrica: ecco quale!

  1. Claudio Giuliani ha detto:

    Hanno fatto bene , tutti dovrebbero fare così, lo stato italiano ti insegna come rubare. Complimenti a chi riesce a rubare .

  2. Marco ha detto:

    La storia del magnete è una bufala non si puo fare almeno con i contatori elettronici di oggi

    • Alet ha detto:

      giusto 🙂 così ho ribadito sopra.

    • Denny ha detto:

      Non e una Bufala lo fanno anche oggi con contatori Gem sino 2008/9,,poi anno iniziato a sostituirli,con Gem oltre il 2008 ,ed e finita perche sono schermati al massimo,,,ma come si dice fatta la legge trovato l inganno,,,,

      • Denni ha detto:

        E vero ai ragione purtoppo montando i Gem dal 2008 in poi non se ne po fa piu nulla,,,io so qualcosa non per esperienza diretta,,ma ne conosco,,,

  3. Michele ha detto:

    Bufala, si usava nei vecchi contatori in questi non funziona

  4. Mauro ha detto:

    Giustissimo! Considerando che per ogni euro consumato ci addebitano oltre 2 euro (oltre il 100% tra addizionali e tasse) direi che è un ottimo sistema.

  5. Salvatore ha detto:

    In Italia ttti rubano ai cittadini con tasse e balzelli vari…quando x necessità un cittadino ruba un pezzo di pane o si allaccia abusivamente all’ energia elettrica x necessità…ttti gridano al ladro…e atti i colletti bianchi che ci rubano da 60anni che ne dite?

  6. giovanni ha detto:

    Ma chi ruba ai ladri e’ un ladro?

  7. ronnie ha detto:

    fanno bene!!!

    giuro che fallisca il prima possibile l’enel!!!

  8. Roberto ha detto:

    La mia esperienza: decidiamo di cambiare casa, trovo l’accordo per un altra casa e facciamo il compromesso, decidiamo di non registrarlo e di andare subito al rogito. Nel mentre però i tempi si allungano per la documentazione e quindi decidiamo di iniziare i lavori di ristrutturazione e facciamo regolare C.I.L.A. al comune che tramite l’autorizzazione del proprietario ci viene rilasciato a nostro nome anche per usufruire delle detrazioni fiscali. Faccio richiesta per il subentro dell’energia elettrica, le utenze sono tutte staccate, mi rispondoni che non posso avere elettricità perchè non sono proprietario e non lo posso dimostrare perchè non ho il compromesso registrato. Allora, se il comune tramite l’autorizzazione del proprietario mi autorizza a fare i lavori, mi rilascia una C.I.L.A. come mai non ho diritto all’energia? ad agosto il notaio ha lo studio, non chiuso, blindato! potrei chiedere la corrente da cantiere, vuol dire perdere giorni sia io che la ditta perchè è quest’ultima che deve richiederla e telefonicamente è impossibile farlo, solo agli sportelli. Oltre che pago di più come non residente, ho le bollette domiciliate in banca, cosa vogliono ancora? dicono per la legge anti abusivismo! mortacciloro, danno corrente a tutti, nei campi rom non pagano un cazzo e rubano tutto e nessuno va li a vedere come prendono luce, acqua ecc ecc.
    A questo punto bene ci la l’energia se la prende, ma mi raccomnado, non la fate pagare al vicino, rubatela per bene!! tanto le compagnie hanno bei margini di guadagno, basta guardare e leggere le altre testimonianze di chi ha avuto il piacere di leggere bollette fuori dall’Italia.
    Ciao

  9. max ha detto:

    L’enel si accorge se uno si attacca allo corrende abusivamente?

  10. renzi ha detto:

    devo provare a farlo vedo se funziona … grazie del consiglio 😀

  11. Enelowned ha detto:

    Si puo fare ancora… e non solo rallenta il consumo, ma se avete la potenza abbassata a 0,5 kw perche non pagate le bollette, con le calamite riuscite ad avere potenza piena a 3kw. Enjoy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.