Assunzioni Amazon 2020-2023: arrivano 1400 nuovi posti di lavoro in Italia.

Amazon , il colosso dell’e-commerce conosciuto in tutto il mondo, ha pubblicato un nuovo piano di sviluppo per il nostro Paese che porterà ad oltre 1.400 assunzioni a tempo indeterminato per il prossimo triennio.

amazon assunzioni europa

Tali risorse saranno inserite nei vari centri di distribuzione, ma soprattutto in quelli che saranno aperti a breve nel Lazio e nel Veneto. Ricordiamo che Amazon.com Inc. è un’azienda nata negli Stati Uniti nel 1995 che si è fatta strada nel mondo dell’e-commerce diventando un vero e proprio colosso dominante nel mondo.

Oggi la società ha la sua sede centrale a Seattle dove opera il fondatore Jeff Bezos ed è quotata in borsa al NASDAQ. Amazon opera oggi in America, Regno Unito, Germania, Francia, Italia, , Irlanda, Paesi Bassi, Polonia, Spagna, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Svezia, Giappone, Canada e Cina, con oltre 650.000 dipendenti.


La notizia è stata confermata dalla stessa azienda che ha spiegato che i due nuovi poli logistici sorgeranno nelle aree di Rovigo e di Colleferro, in provincia di Roma. Saranno circa 1.400 i nuovi inserimenti Amazon che porteranno il personale a quasi 8.300 unità. Grazie alle nuove assunzioni, l’azienda conta quindi di poter offrire un servizio ancora migliore e far fronte alla crescente domanda. I profili ricercati saranno sempre quelli di Operatori Addetti al Magazzino che si occuperanno della preparazione delle spedizioni, dell’imballaggio e del riordino delle merci del centro di distribuzione.

Come Candidarsi:

Tutti gli interessati a lavorare presso il Gruppo Amazon possono visitare il sito ufficiale presso la pagina delle carriere e selezioni del Gruppo dove sono elencati tutti gli annunci di lavoro e dove è possibile effettuare la propria candidatura attraverso la registrazione del proprio curriculum vitae in corrispondenza degli annunci di proprio interesse.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.