Assunzioni Supercentro: arrivano 50 nuovi Supermercati e centinaia di posti di lavoro.

Il Gruppo Supercentro ha annunciato un progetto di crescita che prevede 50 nuove aperture ed una serie di assunzioni entro il 2025.

supercentro lavoro

Ricordiamo che il Gruppo Supercentro opera nel settore alimentare dal 1996 ed è soprattutto presente nel Sud Italia con oltre 300 punti vendita di supermercati e cash & carry, con marchi molto noti come Sisa, IperSisa, Quick Sisa. La sede legale del Gruppo è in quel di Taranto, mentre il suo principale centro di distribuzione sorge in un’area di oltre 10.000 metri quadrati in quel di San Giorgio Jonico, in provincia di Taranto.

Il progetto di crescita Supercentro è stato varato in seguito agli ottimi risultati fatti registrare dal Gruppo, con un fatturato nel 2021 di oltre 235 milioni di euro. Tale progetto prevede l’ampliamento della rete commerciale che arriverà a 350 punti vendita entro il prossimo triennio, con una stima di assunzioni che potrebbe superare le 100 unità. Il progetto Supercentro ha richiesto investimenti per oltre 23 milioni di euro, alcuni dei quali saranno dedicati anche alla ristrutturazione di alcuni punti vendita già in esercizio.

Pur non essendo ancora disponibili i dettagli delle assunzioni, è facile immaginare che il Gruppo Supercentro andrà ad assumere una serie di risorse da impiegare come scaffalisti, addetti ai reparti, cassieri, addetti al magazzino e altre figure analoghe per i vari punti vendita.

Come candidarsi in Supercentro:

Tutti gli interessati a lavorare presso il Gruppo Supercentro SpA, sia per i punti vendita che per la sede centrale di Bresso possono visitare il sito ufficiale presso la pagina delle carriere e selezioni del Gruppo dove sono elencati tutti gli annunci di lavoro e dove è possibile effettuare la propria candidatura attraverso la registrazione del proprio curriculum vitae in corrispondenza degli annunci di proprio interesse.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Articoli che potrebbero interessarti:

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button