Bando INPS: arriva il Concorso per l’Assunzione di 730 nuove Risorse.

Link Sponsorizzati:

sede inps ufficiale

Dopo anni di stallo sono state sbloccate migliaia di assunzioni nella Pubblica Amministrazione, gran parte delle quali destinate alle Forze Armate. Oltre ai 6.000 posti assegnati ai vari Esercito, Marina, Aeronautica ecc., saranno 730 le risorse che saranno inserite nell‘INPS mediante un bando di concorso pubblico che sarà pubblicato entro il 2019.

Il Ministero della Pubblica Amministrazione ha fatto però sapere che il Bando potrà essere pubblicato addirittura entro la fine dell’anno in corso, come anche confermato dal Presidente dell’INPS, Tito Boeri, che ha parlato già del piano di riorganizzazione dell’Ente, che prevede una riduzione dell’età media dei dipendenti, ad oggi considerata troppo alta.
L’INPS provvederà quindi a 2.000 pensionamenti di dipendenti che permetteranno quindi la riduzione dell’età media dei lavoratori in essere e saranno subito inseriti dei nuovi lavoratori che saranno assunti dalle graduatorie risultate dai precedenti concorsi.

Non sono ancora stati pubblicati i bandi di concorso, quindi non è facile poter stabilire con precisione i requisiti e che tipo di figure saranno inserite, ne tantomeno possiamo speculare sulle eventuali prove d’esame che saranno presenti nel concorso, anche se è facile immaginare che saranno sicuramente previste almeno una prova scritta ed un colloquio orale che potranno spaziare su argomenti come Diritto e Organizzazione del Lavoro, Diritto Amministrativo, Diritto Costituzionale, Contabilità Pubblica e Scienza delle Finanze.

In attesa del bando di concorso che sarà, si spera, presto pubblicato, si rende noto che sul sito ufficiale dell’INPS è pronta una sezione dedicata ai Concorsi Pubblici dove saranno pubblicati tutti i dettagli per affrontare il concorso che si terrà prossimamente.
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *