Bonus bebè INPS 2015: ecco come richiederlo.

Link Sponsorizzati:

bonus bebè 960 euro

Il disegno di legge stabilità 2015 include anche il famoso contributo che viene concesso alle famiglie che a partire dal 1° gennaio 2015 e fino al 31 dicembre del 2017 hanno o avranno un bambino. Il testo della legge è stato già approvato dalla Commissione di Bilancio e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.83 del 10 aprile 2015, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che rende così operativo il bonus bebè.

Lo Stato dunque riconosce un assegno annuale di 960,00 euro pagato mensilmente direttamente dall’Inps a partire dal mese di nascita o di adozione del bambino; se il bambino, ad esempio, nasce o viene adottato nel mese di gennaio, l’assegno partirà il mese successivo ovvero nel mese di febbraio.

Il bonus verrà concesso fino a che il bambino non compirà il terzo anno di età e qualora la madre non abbia superato il reddito bonus bebè che dal 2015 al 2017 ammonta a 25.000 euro, e 7.000 euro per le famiglie più povere.
Tale bonus, ovvero il bonus bebè 2015 verrà concesso soltanto alle famiglie o meglio alle mamme che risulteranno essere in possesso di determinati requisiti, ovvero:
– aver partorito uno o più bimbi dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2017 o che adotteranno un bimbo in questo stesso periodo.
Alla neomamma, dunque, verrà concesso un importo di circa 80 euro se il reddito è inferiore ai 25.000 euro e 160 euro se il credito non è superiore a 7.000 euro.

Per ricevere il bonus bebé 2015 le mamme dovranno presentare richiesta all’INPS servendosi del  modulo che è possibile trovare all’interno dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, entro 90 giorni dalla nascita o dall’adozione del figlio.



Commenti

comments

9 Responses to Bonus bebè INPS 2015: ecco come richiederlo.

  1. rosi ha detto:

    Spero che il nostro presidente legga….carissimo io ho partorito ad agosto , zero aiuti , zeri bonus …questo buonismo degli 80 euro e x ki nasce nel 2015 e quelli degli anni prima sono figli di estranei , lei sa quanto ci vuole x crescere un bimbo ? Ah che domanda stupida lei ha uno stipendio d oro , mica come noi che campiamo con 300 euro al mese , la legge e uguale x tutti dice la costituzione , ma in Italia ci sono i disgraziati e i privilegiati ..non se la prendano i neo genitori ….

  2. Angela ha detto:

    Io ho partorito il 31 dicembre…e non mi spetta niente…questo e Renzi…preferisco non andare oltre..una cosa sola mi…questa e la nostra Italia..

  3. mery ha detto:

    E si !!! Berlusconi pagava 1 500 – questi prendono per il culo !…

  4. triny ha detto:

    Guardate care signore che il bonus bebè per le famiglie con reddito basso c’era anche nel 2014 mica solo nel 2015, e anche prima, io ho avuto 2 bimbi rispettivamente a giugno 2012(bonus bebè previsto per i nati 2012 1600 euro circa) e a luglio 2014(bonus bebè previsto per i nati 2014 1700 euro circa), il bonus è da richiedere entro 6 mesi dalla nascita e poi arriva in soluzione unica oppure in quote mensili, ma arriva! Noi siamo una famiglia di 4 persone dove lavora solo mio marito, affitto casa bollette e bambini, bisogna solo informarsi

    inoltre per i bimbi da 0 a 3 anni di famiglie a basso reddito è prevista la tessera sociale in posta 40 euro mensili, che vengono caricati direttamente sulla tessera in quote bimestrali da 80 euro!!

    io ho pagato pannolini e medicine omogenizzati con quelle tessere, possono essere usate in coop e farmacie e in alcune sanitarie, sono veramente utili

    Io non amo Renzi e se potessi lo manderei in miniera a imparare cosa voglia dire lavorare, ma se voi non vi informate non potete certo dare la colpa a lui

    • mamma disoccupata ha detto:

      Carissima,forse non sai che non siamo tutti fortunati allo stesso modo: io ho avuto un figlio a dicembre 2012 e il bonus totale è stato 250 euro. A gennaio 2014 ho avuto il secondo figlio e non ho potuto fare nemmeno richiesta del bonus perché il Piemonte,almeno la mia provincia, non ha dato bonus a nessun figlio…
      Ho perso anke il lavoro a causa della prima gravidanza..nonostante ci fossero ottimi rapporti coi datori..e conosco altre madri che hanno avuto il ben servito come è successo a me..ma sembra cosa normale in questo stato..ora sono disoccupata da 4 mesi ..

  5. Terry ha detto:

    Ok bonus bebè è una cosa, ll’aassegno di maternità che da il comune è un altro !!!

  6. Angela ha detto:

    Salve io o partorito a maggio 2015 o fatto domanda all’ mese di giugno come dice la legge che nel mese successivo mi devono accreditare la somma ma sino ad oggi non o visto nulla o mandato e-mail al INPS ma non o o mai ricevuto risposta o anche contatto il col senter la quale mi anno detto che ho diritto alla somma ma essendo il mese di luglio sono carichi di lavoro e che debbo attendere. Quindi signor Renzo ai fatto la legge ma potevi anche fare in modo che quei poveretti che sono dipendenti INPS non gli davi questo gran lavoro da fare cosi che io avrei avuto la suddetta somma per comprare latte pannolini ecc. A mio bambino grazie

    • Morena ha detto:

      Angela io ho partorito ad aprile 2015 e a luglio
      Avevano accreditato la cifra completa di quasi 1700.la richiesta l’ho fatta tramite il comune stesso di foggia.mi hanno detto quali erano i documenti necessari e una volta avuti i documenti con l’iban di un conto corrente intestato alla mamma (ke io Nn avevo ed ho aperto in quei gg..).(N.B.x Nn pagare ulteriori spese mensili ho aperto in posta un libretto postale,dove Nn paghi assolutamente nulla …puoi prelevare quando è come vuoi da tutti gli sportelli nazionali postali ovviamente….con il postamat ke ti danno Nn puoi pagare nei negozi !!!!è stracomodo! )con quel num di Iban ti viene accreditato il tutto!
      Insisti e fatti sentire dove hai fatto richiesta xke se c’è la data ke fa fede ti daranno tutto…sopratutto se è stata una loro dimenticanza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *