Concorso Pubblico Ministero Interno: arrivano 1360 assunzioni.

Sono state confermate 1.360 assunzioni da parte del Ministero dell’Interno che saranno effettuate entro la fine del 2022.

lavoro funzionario amministrativo ministero interno

Con il decreto milleproroghe, infatti, il Ministero dell’Interno, come anche altri dicasteri, è stato autorizzato a bandire nuovi concorsi per assumere nuove risorse come Prefetti, Dirigenti ed altri funzionari.

Ricordiamo che il Ministero dell’Interno è uno dei dicasteri del Governo della Repubblica Italiana che si occupa di gestire la pubblica sicurezza, attraverso l’opera di cinque dipartimenti e di una serie di Prefetture ed Uffici Territoriali, Questure e Comandi dei Vigili del Fuoco.

Le assunzioni sono state rese possibili dalla conversione in legge del Decreto Milleproroghe che permetterà al Ministero dell’Interno di completare gli iter dei vari concorsi per poter assumere le risorse pensate già negli scorsi anni. Saranno quindi 1.360 le risorse che saranno inserite per le carriere prefettizie, dirigenziali e non dirigenziali del Ministero dell’Interno.

La suddivisione dei posti dovrebbe essere la seguente:

  • 70 consiglieri;
  • 10 dirigenti di seconda fascia;
  • 200 unità dell’area funzionale III, posizione economica F1;
  • 150 unità dell’area funzionale II, posizione economica F2;
  • 800 unità di area funzionale II, posizione economica F2;
  • 130 prefetti.

Non ci resta quindi che attendere la pubblicazione dei bandi di concorso per il Ministero dell’Economia e delle Finanze che dovrebbero arrivare nel corso delle prossime settimane. Tali bandi saranno pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, Serie Concorsi ed Esami: noi non esiteremo ad aggiornarvi non appena ci saranno delle novità a riguardo, continuate quindi a seguire il nostro portale. Per qualsiasi informazione aggiuntiva vi mettiamo a disposizione il testo integrale del Decreto Milleproroghe convertito in legge, con tutte le modifiche del 25 febbraio 2022.
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).

Articoli che potrebbero interessarti:

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button