Concorso Pubblico Polizia di Stato aperto ai civili: 459 nuove assunzioni.

Link Sponsorizzati:

lavoro-polizia-di-stato

Entro fine mese sarà finalmente pubblicato il nuovo bando per reclutare 459 Allievi Agenti per la Polizia di Stato che permetterà la partecipazione anche ai civili e non solo ai volontari in ferma prefissata dell’Esercito o altre Forze Armate.

Il 50% dei posti che sarà messo a concorso sarà riservato quindi anche ai civili, mentre dal 2018 per tutti i concorsi la percentuale passerà al 75%. In attesa della pubblicazione del bando però possiamo commentare alcuni requisiti e alcune speculazioni che sono filtrate dai sindacati che stanno collaborando alla preparazione del bando.
Il bando sarà pubblicato direttamente dal Ministero dell’Interno e dal sito ufficiale, nella sezione “concorsi” sarà possibile inoltrare la propria candidatura registrando i propri dati.
I requisiti dovrebbero comunque essere i soliti così come avviene per questo tipo di concorsi:

  • possesso della cittadinanza italiana
  • età superiore ai 18 anni ed inferiore ai 60 anni
  • possesso dell’idoneità psico fisica per la mansione da svolgere
  • non avere ricevuto alcuna condanna penale e non essere sotto processo per un delitto penale e non colposo
  • non avere alcun impedimento ad essere assunti in una Pubblica Amministrazione e non esserne stati licenziati in passato
  • possesso di una licenza media
  • godere dei diritti civili e politici
  • non essere mai stati espulsi dalle Forze Armate in precedenza
  • nessuna altezza minima da rispettare

Restiamo quindi in attesa nei prossimi giorni di poter finalmente leggere il bando di concorso, non appena avremo a disposizione delle notizie ufficiali non esiteremo ad aggiornarvi e permettervi di poter accedere a tutte le informazioni.



Commenti

comments

2 Responses to Concorso Pubblico Polizia di Stato aperto ai civili: 459 nuove assunzioni.

  1. Matteo ha detto:

    Come faccio per iscrivermi al concorso? Dove posso fare domanda come civile?

  2. Alessandro ha detto:

    Ma per quale corpo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *