Si assumono 1000 Cancellieri nel Tribunali a tempo indeterminato.

Link Sponsorizzati:

lavoro-cancelliere-tribunale-italiano

Il Ministero della Giustizia ha annunciato la pubblicazione del bando di concorso 2016 per assegnare oltre 1000 posti con contratti a tempo indeterminato all’interno dei tribunali italiani sempre più in difficoltà dovute a carenze di personale e fondi.
Si tratta di posti che saranno assegnati a personale amministrativo, Aspiranti Cancellieri che lavoreranno negli uffici giudiziari per conto del Consiglio Superiore della Magistratura al fine di migliorare la situazione e snellire la terribile macchina della giustizia italiana ingolfata da crisi e leggi pessime, nonostante il forte tentativo di telematizzare la maggior parte delle funzioni con i provvedimenti degli ultimi anni.

Dopo anni di tentativi, finalmente, il Ministero della Giustizia ha predisposto il concorso pubblico che con l’assunzione delle 1000 risorse permetterà di aiutare il sistema e permettergli di ripartire. Nello stesso bando di concorso sono elencati tutti i profili ricercati, i requisiti per poter inoltrare la propria candidatura e la scadenza delle varie domande.
Le notizie principali sul bando di concorso sono pubblicate in questa pagina dove è anche illustrato l’emendamento cui fa riferimento il testo integrale.
Secondo alcune fonti ufficiali all’interno del Ministero della Giustizia, il bando di concorso per i 1000 Aspiranti Cancellieri sarà pubblicato il prossimo 21 Novembre 2016 e dovrebbe anche contenere la spiegazione secondo cui 200 dei 1000 posti saranno riservati a vincitori di altri concorsi delle Pubbliche Amministrazioni che non hanno ottenuto il posto nonostante i primi posti nelle graduatorie.

Tutti gli interessati devono quindi aspettare la pubblicazione ufficiale del bando dove saranno elencati tutti i requisiti richiesti per poter accedere al concorso e le modalità di candidatura.
I candidati vincitori accederanno quindi al ruolo di Cancelliere, personale non dirigenziale che si occupa di assistere e collaborare con i giudici dei vari processi e di preparare e scrivere tutti i verbali e i registri delle varie cause, con aggiornamento dei fascicoli e preparazione di tutto il materiale che deve essere esposto in aula al fine di permettere il corretto svolgimento dei processi.

I Cancellieri devono anche collaborare con gli avvocati, ricevendo e archiviando le istanze e in generale tenendo sotto controllo i fascicoli processuali.
Tutti i candidati devono possedere una laurea in giurisprudenza, economia e commercio oppure scienze sociali ed avere adeguate competenze informatiche per l’uso degli applicativi Office e più in generale del sistema operativo Windows.

Tra i requisiti graditi c’è anche la buona conoscenza della lingua inglese o di altre lingue straniere per poter correttamente interfacciarsi in tribunale e per tutti è gradita una precedente esperienza nel ruolo di archivista.
Le risorse assunte firmeranno contratti a tempo indeterminato per lavorare 36 ore a settimana ed avranno la possibilità di fare carriera successivamente fino a diventare Dirigente di Cancelleria di un tribunale o procura o ufficio giudiziario.

Restate quindi in attesa della pubblicazione del bando di concorso, che avverrà nel nostro articolo e qua, non esiteremo ad aggiornarvi non appena saremo in possesso del testo completo e non faremo mancare un’accurata descrizione dei requisiti e delle modalità di candidatura per il futuro concorso per Aspiranti Cancellieri per conto del Ministero della Giustizia.
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.