Concorso Pubblico: si assumono nuovi Funzionari Amministrativi e Tecnici.

Link Sponsorizzati:

funzionario lavoro concorso pubblico

Indetto un concorso pubblico dalla Commissione per l’attuazione del Progetto RIPAM, ovvero il Consorzio per la riqualificazione delle Pubbliche amministrazioni. Il concorso in realtà è volto al potenziamento delle politiche di coesione in Italia e nello specifico verranno reclutati circa 120 Funzionari esperti di politiche di coesione i quali verranno inseriti nelle Amministrazioni centrali.

Vediamo come sono suddivisi i 120 posti messi a disposizione, ovvero:
* 84 Funzionari Amministrativo-contabili, presso le seguenti amministrazioni:
– Presidenza del Consiglio dei Ministri: 18 posti
– Ministero Economia e Finanze (Ragioneria Generale dello Stato): 27 posti
Agenzia per la Coesione Territoriale: 15 posti
– Ministero Lavoro e Politiche Sociali: 4 posti
– Ministero Sviluppo Economico: 3 posti
– Ministero Istruzione, Università e Ricerca: 5 posti
– Ministro Infrastrutture e Trasporti: 4 posti
– Ministero Interno: 5 posti
– Ministero Beni e Attività Culturali e Turismo: 3 posti.
* 19 Funzionari Tecnici, presso le seguenti amministrazioni:
– Presidenza del Consiglio dei Ministri: 4 posti
– Agenzia per la Coesione Territoriale: 10 posti
– Ministero Lavoro e Politiche Sociali: 2 posti
– Ministro Infrastrutture e Trasporti: 1 posto
– Ministero Beni e Attività Culturali e Turismo: 2 posti
17 Funzionari – Statistico-Informatici, presso le seguenti amministrazioni:
– Presidenza del Consiglio dei Ministri: 3 posti
– Ministero Economia e Finanze (Ragioneria Generale dello Stato): 3 posti
– Agenzia per la Coesione Territoriale: 5 posti
– Ministero Lavoro e Politiche Sociali: 4 posti
– Ministero Sviluppo Economico: 2 posti.

Potranno partecipare alla selezione coloro i quali risulteranno in possesso dei seguenti requisiti:
– essere cittadini italiani o di uno degli stati membri dell’Unione europea e loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari
del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, o cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
– età non inferiore a 18 anni;
– non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una amministrazione pubblica oppure interdetti dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato;
– esercizio dei diritti civili e politici;
– idoneità fisica all’impiego;
– posizione regolare nei confronti del servizio di leva;
– pieno godimento di buona condotta e pieno esercizio dei diritti civili e politici, nonché di possedere la cittadinanza italiana (per coloro che saranno destinati a ricoprire i posti disponibili presso il Ministero dell’Interno o la Presidenza del Consiglio dei Ministri);
– uno dei titoli di studio espressamente indicati nel bando.
Si tratta di un concorso pubblico, per titoli ed esami, ed infatti i candidati dovranno complessivamente sostenere 6 prove, tra le quali una fase preselettiva che consiste in due prove a test, e poi ancora una prova scritta ed una orale. In ultimo i candidati dovranno anche superare una valutazione dei titoli.

Tutti gli interessati potranno inviare la propria candidatura entro il 15 aprile 2015, esclusivamente via internet tramite il sistema step-one.
Il bando di concorso potrà essere consultato cliccando sul seguente link.
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *